Reviews

Xiaomi 11T Pro, la migliore ricarica rapida con uno schermo incredibile

La famiglia di smartphone di Xiaomi è in continua crescita, oggi analizzeremo nella nostra recensione il nuovo high-end del colosso cinese, lo Xiaomi 11T Pro, l’ultimo dei suoi cellulari che perde il cognome «Mi» nella sua ricerca dell’attuale lotta di cellulari più ambiziosi e attuali.

Abbiamo visto che Xiaomi vuole regnare in tutte le gamme mobili, il marchio cinese ha terminali di ogni tipo, ma Xiaomi 11T Pro non è uno di più all’interno della famiglia Xiaomi, questo terminale è una delle sue migliori creazioni almeno nella sua ricarica e su uno schermo straordinario.

Lo Xiaomi 11T Pro è un terminale con uno schermo da 6,67 pollici con gli ultimi processori Qualcomm, lo Snapdragon 888, ha anche una tripla fotocamera con un sensore principale da 108 MP, quindi siamo di fronte ad un terminale davvero accattivante.

Design della base con finiture premium

La fascia alta di Xiaomi si distingue completamente con il suo design, come possiamo vedere nei recenti Mi 11 e Mi 11 Ultra come il suo design sia stato uno dei motivi per cui entrambi i terminali hanno generato tanta passione tra il pubblico. Nel caso dello Xiaomi 11T Pro abbiamo un design curvo sui bordi posteriori.

La parte posteriore è in vetro, ma i bordi del terminale sono in plastica e la cornice dello schermo è in alluminio. Il suo design lucido sul retro ci permette di vedere i riflessi dell’effetto metallo spazzolato, il che lo rende ancora più unico, nel nostro caso abbiamo testato il terminale in grigio.

Il suo schermo è protetto da Gorilla Glass Victus e abbiamo cornici molto piccole, ma notevoli. Xiaomi 11T Pro è un terminale di grandi dimensioni e alcune aree dello schermo possono essere raggiunte solo con mani grandi. La sua dimensione è di 16,41×7,69 cm e uno spessore di soli 8,8 mm. Il suo peso non è elevatissimo, solo 204 grammi.

Lo Xiaomi 11T Pro ha uno schermo con una risoluzione di 2.400 x 1.080 FullHD+ pixel e un aspect ratio di 20:9 con un foro per la selfie camera al centro:

Sul suo retro possiamo notare una finitura molto lucida, una calamita perfetta per le impronte digitali, ma solo ad alcuni angoli di visuale. Possiamo anche vedere il modulo fotocamera che sporge un po’, cosa abbastanza normale negli smartphone attuali:

Sul bordo destro abbiamo il tasto volume su e giù e il pulsante per attivare o bloccare il dispositivo, che a sua volta è il sensore di impronte digitali, dobbiamo dire che è molto veloce:

Sul bordo sinistro non troviamo nulla, Xiaomi ha scelto di non aggiungere notch o slot.

Sul bordo superiore possiamo trovare il sensore a infrarossi, che Xiaomi aggiunge a tutti i suoi terminali e, in questo caso, possiamo vedere anche uno speaker con suono di Harman/Kardon e il microfono superiore:

Il bordo inferiore è segnato dal microfono, il secondo altoparlante che fornirà un suono stereo, il connettore di ricarica USB C e lo slot per doppia SIM card che non supporta la memoria MicroSD:

Xiaomi vende, oltre alla colorazione Meteorite Grey (quella che abbiamo analizzato), la colorazione Celestial Blue e la colorazione Midnight White, tutte con dei design davvero belli.

Xiaomi 11T Pro, specifiche

Nello Xiaomi 11T Pro troviamo l’ultimo processore Qualcomm, lo Snapdragon 888 ed è accompagnato da una scheda tecnica degna di un terminale di fascia alta, vediamo nel dettaglio tutte le sue specifiche:

  1. Schermo: AMOLED da 6,67 pollici a 120 Hz con risoluzione FHD+ di 2.400 x 1.080 px e HDR10+.
  2. Processore: Qualcomm Snapdragon 888.
  3. Memoria RAM: 8GB LPDDR4x.
  4. Memoria interna: 128 GB UFS 3.1.
  5. Fotocamera posteriore: tripla con sensore principale da 108 MP, grandangolo da 8 MP e telemacro da 5 MP.
  6. Fotocamera frontale: 20 MP.
  7. Connettività: 5G, WiFi 6 e Bluetooth 5.2.
  8. Porte e sensori: USB C, GPS, infrarossi, NFC e lettore di impronte digitali.
  9. Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida da 120 W.
  10. Sistema operativo: Android 11 con MIUI 12.5.

Acquista: Xiaomi 11T Pro (Amazon)

Ottima fotografia con ottima stabilizzazione

Lo Xiaomi 11T Pro monta una tripla fotocamera che è all’altezza delle più grandi, anche se non al di sopra degli attuali re come l’ iPhone 13 Pro Max o lo Xiaomi Mi 11 Ultra, tra gli altri. È un sensore principale da 108 MP seguito da un obiettivo telemacro e un grandangolo.

Questi sono i sensori della fotocamera posteriore dello Xiaomi 11T Pro:

  1. 108 MP: sensore principale f/1.75 con una dimensione dei pixel di soli 0,7 µm e stabilizzazione ottica e autofocus.
  2. 8 MP: sensore ultra grandangolare con angolo di visione di 120º e apertura f/2.2.
  3. 5 MP: sensore telemacro con apertura f/2.4 e AF da 3 a 7 cm.

Vediamo alcune fotografie di esempio scattate con il nuovo Xiaomi 11T Pro, in quanto vediamo che in buone condizioni di luce abbiamo ottimi risultati:

Il suo sensore grandangolare da 120º funziona meravigliosamente, possiamo ottenere immagini con angoli di visuale molto buoni e quasi nessuna deformazione alle estremità della foto:

Per quanto riguarda lo zoom, possiamo vedere come con lo zoom x2 perdiamo già un po’ di qualità, ma otteniamo comunque una buona qualità, anche se non ci convince poiché non è ottico ma digitale:

Per quanto riguarda la sezione notturna, possiamo vedere che, come in tutti i terminali, troviamo un degrado degli elementi della foto, ma otteniamo buoni risultati che ci permettono di scattare buone foto di notte senza aspettarci meraviglie, ma ce la faremo:

Per quanto riguarda l’obiettivo macro che condivide con il teleobiettivo, troviamo poco grado di dettaglio negli scatti molto ravvicinati, otteniamo scarsi risultati come possiamo vedere nella foto:

Il sensore ultra grandangolare non si comporta bene di notte e non possiamo aspettarci risultati così buoni:

La sua fotocamera frontale o selfie è composta da un sensore da 20 MP con apertura f/2.45 e un’interessante modalità notte selfie che si comporta bene:

Ampio schermo AMOLED a 120 Hz e tanta luminosità

Il nuovo Xiaomi 11T Pro ha uno schermo da 6,67 pollici con pannello AMOLED FHD+ (2.400 x 1.080 px) che copre la gamma con oltre un miliardo di colori compatibili con l’ ampia gamma cromatica P3 e tutti con luminosità massima di 1.000 nits.

La qualità dell’immagine è davvero alta, abbiamo colori molto luminosi e nitidi, oltre a neri profondi con angoli di visuale molto buoni. La calibrazione del colore è molto ampia, possiamo scegliere vari tipi di tonalità colore come i toni saturi di un pannello AMOLED e i colori più realistici ed equilibrati.

La frequenza di aggiornamento o aggiornamento dello schermo può essere 60 Hz, che è normale nella maggior parte dei dispositivi, ma abbiamo la possibilità di attivare i 120 Hz che ci darà una maggiore sensazione visiva di velocità e dinamismo in qualsiasi schermo. una frequenza di aggiornamento touch fino a 480 Hz.

Ci manca molto il sensore di impronte digitali sotto lo schermo e non perché quello sul lato sia lento, ma perché è molto più semplice poter aggiungere più impronte e poter sbloccare il cellulare con più dita da qualsiasi posizione.

Abbiamo anche la possibilità di attivare la funzione Always-On-Display che viene mostrata a schermo spento. Avremo molte opzioni a disposizione per poterlo configurare come vogliamo, poiché avendo un pannello AMOLED il consumo energetico di tale funzione sarà minimo.

Per quanto riguarda il suono, il nuovo 11T Pro ha due altoparlanti, con i quali otterremo un suono stereo. La qualità del suono è abbastanza buona, inoltre il suono dello Xiaomi 11T Pro è fornito da Harman/Kardon, quindi fin dall’inizio ci aspettavamo dei buoni risultati.

Il suono viene fornito anche con Dolby Atmos, qualcosa che è molto apprezzato e rende il cellulare dotato di bassi davvero notevoli. Possiamo disabilitare l’opzione Dolby Atmos, ma non è consigliata. Possiamo anche cambiare il tipo di equalizzatore del suono dal pannello Dolby Atmos, così avremo un suono forte, buono e chiaro fin dal primo momento.

Quello che ci manca, ma che sta scomparendo del tutto, è il connettore jack da 3,5 mm, perché anche oggi le cuffie cablate hanno un suono migliore di quello che ascoltiamo via Bluetooth, ma dobbiamo menzionarlo, quindi non è possibile collegare le cuffie cablate.

Uno Snapdragon che può fare tutto

Per quanto riguarda le sue prestazioni, il nuovo Xiaomi 11T Pro possiamo vedere che è guidato dal suo processore, il nuovo Qualcomm Snapdragon 888 e che con esso possiamo eseguire qualsiasi applicazione vogliamo, oltre ad ottenere grandi prestazioni e grande efficienza.

Vediamo l’hardware che accompagna questo ottimo processore e vediamo cosa può regalare un terminale come lo Xiaomi 11T Pro:

  1. Processore: Qualcomm Snapdragon 888 octa-core.
  2. GPU: Adreno 666.
  3. Memoria RAM: 8GB LPDDR4x.
  4. Memoria: 128 GB UFS 3.1.

Come possiamo vedere l’hardware che ha lo Xiaomi 11T Pro è uno dei più avanzati al momento, abbiamo fatto il nostro test preferito con l’ app GeekBench e otteniamo i seguenti risultati:

Grazie al suo potente hardware non abbiamo avuto problemi a eseguire giochi come Pokémon Unite, League of Legends Wild Rift o PUBG, giochi che richiedono un’ottima elaborazione 3D.

Una ricarica davvero veloce

Veniamo a una delle migliori sezioni di questo Xiaomi 11T Pro, la sua ricarica rapida è scandalosa, ha una batteria con una capacità di 5.000 mAh, una quantità più normale e potremmo anche dire standard. Con il normale utilizzo e nonostante avessimo attivato il refresh rate a 120 Hz, abbiamo raggiunto un massimo di 19 ore, più che sufficienti per un’intera giornata.

Tuttavia, possiamo superare il giorno di autonomia se riduciamo quella frequenza di aggiornamento a 60 Hz, ma onestamente, se un telefono cellulare ha funzioni che migliorano la qualità del display, sono lì per usarle, quindi abbiamo sempre usato il cellulare con i 120 Hz. Diciamo tutto questo perché se abbiamo una spina sempre a portata di mano, non importa quanto dura la batteria.

Il caricabatterie Xiaomi 11T Pro è una delle grandi novità ed è che abbiamo un caricabatterie da 120 W che fa in modo che la ricarica dallo 0% al 100% richieda solo 17 minuti se il cellulare è spento, è una vera follia ed è quello questa è una ricarica davvero veloce. Il cavo fornito con il caricabatterie è un cavo USB C da 6 A.

Android 11 con MIUI 12.5

Manca ancora un po’ di tempo per vedere la nuova versione della MIUI basata su Android 12, quindi dovremo accontentarci di Android 11 e del layer MIUI 12.5 con le sue ultime migliorie e novità.

Durante l’intenso utilizzo che abbiamo riservato allo Xiaomi 11T Pro non abbiamo notato alcun tipo di calo di frame nell’interfaccia utente. La versione 12.5 della MIUI è abbastanza sviluppata da avere qualche difetto, ma potrebbero essercene alcuni che in questo caso sono impercettibili.

L’ esperienza che abbiamo avuto utilizzando la MIUI con Android 11 è molto buona, nessuna app va in crash, il multitasking funziona perfettamente fino ad arrivare al punto in cui si sovraccarica la RAM con attività in background, ma in genere abbiamo un terminale molto maturo e potente.

Qualcosa che non ci piace dei cellulari Xiaomi è che arrivano carichi di bloatware, possiamo facilmente vedere più di 10 applicazioni di terze parti che potremmo non voler avere sui nostri dispositivi, app come TikTok, Booking, Facebook, Netflix, LinkedIn, tra gli altri.

Uno Xiaomi di fascia alta che misura

Lo Xiaomi 11T Pro è un cellulare che ci ha convinto fin dall’inizio, ha delle buone finiture, un design che pur essendo in linea con il design attuale è bello, è un buon smartphone di fascia alta, anche se non ha una curva schermo come la stragrande maggioranza, la navigazione gestuale è molto accessibile e semplice.

La sua sezione fotografica è all’altezza del compito e avremo sempre ottimi risultati in ogni situazione, la ricarica rapida è scandalosa, perché come diciamo i 120 W del caricabatterie sono incredibili e avere oltre il 50% di carica in soli 6 minuti è magnifico.

Il prezzo dello Xiaomi 11T Pro è di 650 euro, non è per niente economico, ma molti utenti pagherebbero questo prezzo e anche di più per altri terminali che superano i 1.000 euro, quindi questo prezzo rientra nella fascia «logica» in questo tipo di smartphone.

Acquista: Xiaomi 11T Pro (Amazon)

I punti di forza dello Xiaomi 11T Pro nella nostra recensione

  1. Ottima sezione fotografica.
  2. La migliore ricarica rapida che abbiamo mai visto.
  3. Schermo di alta qualità con buona nitidezza.
  4. Certificazione IP53, schizzi e polvere.

Punti deboli dello Xiaomi 11T Pro nella nostra recensione

  1. Autonomia non troppo lunga.
  2. abuso di bloatware
  3. La sua parte posteriore è una calamita per le impronte digitali.
  4. Schermo senza bordi curvi.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 7
  2. Esposizione: 9
  3. Hardware: 9
  4. Autonomia: 7
  5. Fotocamera: 7
  6. Software: 7
  7. Prezzo: 7
  8. Punteggio complessivo: 7,5

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba