Reviews

Sony WF-XB700, cuffie True Wireless con bassi potenti

Le cuffie True Wireless (TWS) sono diventate molto popolari, e le nuove Sony WF-XB700 in questa recensione dimostrano che il formato coniato dalle AirPods di Apple supporta interessanti variazioni sulla formula iniziale.

Il Sony WF-XB700 pone grande enfasi sui bassi, utilizzando la cosiddetta tecnologia Extra Bass del produttore giapponese. Naturalmente, mantengono una notevole qualità musicale, senza che questi bassi potenziati facciano perdere eccessiva nitidezza ai medi o agli alti.

Ovviamente parliamo di cuffie da 150 euro (nei negozi sono da 100 euro), quindi sono lontane dalle Sony WF-1000XM3, l’attuale modello di punta del brand, sia in termini di caratteristiche che di prezzo.

La sua autonomia è di 9 ore di riproduzione continua, cifra non da poco, e la custodia di ricarica aggiunge altre 9 ore. Seppur lontani da rivali come le OnePlus Buds, siamo di fronte a una solida autonomia.

Troviamo un design piuttosto particolare, lontano dai soliti cloni delle AirPods, e che risulta comodo nonostante le sue grandi dimensioni. Integra anche pulsanti fisici per il controllo della riproduzione, che forniscono una maggiore precisione.

Sony è un brand con molta esperienza nel mondo del suono, mentre le cuffie True Wireless solitamente provengono da produttori di smartphone che non sempre risolvono bene la qualità audio, quindi la recensione delle WF-XB700 ci mostrerà una proposta diversa.

Design originale e discreto

Il Sony WF-XB700 ha dimensioni molto considerevoli e attira parecchia attenzione in un orecchio piccolo. Nonostante siano leggere e comode da indossare, prima di indossarle non danno quell’impressione.

All’inizio è un po’ difficile sapere quale sia la posizione corretta, con il logo Sony che forma un angolo di circa 45º rispetto all’orizzontale, una collocazione essenziale affinché si adattino bene all’orecchio.

Il lato della Sony WF-XB700 mostra il logo, senza alcuna superficie touch:

L’interno del Sony WF-XB700 è stato progettato per adattarsi perfettamente all’orecchio e include i pin di ricarica:

In ogni brano abbiamo il pulsante fisico per controllare la riproduzione:

L’interno della custodia ospita un LED e i pin per caricare le cuffie, indica anche il lato in cui ciascuna di esse è posizionata:

Il retro della custodia ha solo una porta USB-C per la ricarica, senza alcun pulsante:

La nostra unità di prova è nera, ma i Sony WF-XB700 sono venduti anche con una finitura blu che conferisce loro un tocco più sportivo:

Sony WF-XB700, specifiche

Le Sony WF-XB700 sono delle cuffie True Wireless che possiamo inserire nella fascia medio-alta, la cui scheda tecnica è in linea con quanto ci si aspetta in questo segmento:

  1. Driver: dinamico da 12 mm con magnete al neodimio.
  2. Formato: True Wireless in-ear (intraurale) con 4 misure di cuscino.
  3. Controllo: pulsanti fisici per il controllo del volume e della riproduzione.
  4. Resistenza: IPX4 al sudore e agli schizzi.
  5. Connettività: Bluetooth 5.0 con codec SBC e AAC (profili A2DP, AVRCP, HFP e HSP).
  6. Porte: USB-C per la ricarica.
  7. Batteria: fino a 18 ore (9 ore in cuffia + 9 ore nella custodia).
  8. Prezzo: circa 100 euro.

Acquista: Sony WF-XB700 (Amazon)

Acquista: Sony WF-XB700 (Fnac)

Audio con bassi eccezionali

I Sony WF-XB700 fanno parte della gamma Extra Bass, dove viene data grande importanza ai bassi profondi. Un tipo di suono che funziona bene in generi come pop, hip hop o dance, e non tanto nella musica meno commerciale.

Ciò rende il Sony WF-XB700 particolarmente attraente per il pubblico giovane, poiché soddisfano il loro obiettivo di aumentare i bassi senza che i medi vengano influenzati o che le tracce vocali perdano nitidezza.

Non troveremo un «pugno» spettacolare che ci sorprenda quando mettiamo la Sony WF-XB700, ma non dovremmo nemmeno aspettarcelo. Questo tipo di equalizzazione ingannevole danneggia la qualità musicale e, una volta passata la sorpresa iniziale, diventa pesante per l’orecchio.

Il volume massimo è più che sufficiente, quindi non avremo bisogno di fare trucchi per aumentare il volume oltre il normale su Android. I pad offrono un buon isolamento (sono disponibili in quattro dimensioni), ma è passivo, poiché non esiste una tecnologia di cancellazione attiva del rumore.

A livello di codec, il Sony WF-XB700 supporta SBC e AAC, senza opzioni avanzate come aptX di Qualcomm, cosa che non è un problema serio, ma sarebbe un extra interessante.

Le cuffie includono un microfono per le chiamate, che fa un buon lavoro captando la tua voce in modo naturale e rimuovendo il rumore di fondo.

Controllo molto completo con pulsanti fisici

Il controllo del Sony WF-XB700 non si basa su tocchi tattili, ma su due pulsanti fisici, uno per lato. È un sistema meno elegante, ma abbastanza pratico, che offre più possibilità.

I tocchi tattili limitano le opzioni per evitare azioni involontarie, ma nel Sony WF-XB700 non esiste tale rischio, e quindi offre maggiori capacità di controllo. Nello specifico, possiamo alzare e abbassare il volume dalle cuffie, cosa che pochissimi modelli True Wireless supportano.

È possibile eseguire tutte queste azioni senza toccare il cellulare:

  1. Tocco destro: pausa/riproduzione.
  2. Tocca due volte a destra: brano successivo.
  3. Tocco triplo destro: brano precedente.
  4. Tieni premuto il pulsante destro: assistente vocale.
  5. Tocco sinistro: alza il volume.
  6. Premere a lungo il pulsante sinistro: volume giù.

È importante notare che il volume delle cuffie e del cellulare sono indipendenti, ovvero per alzarlo al massimo dobbiamo farlo sia sul nostro smartphone che sugli stessi Sony WF-XB700.

Inoltre, le istruzioni su ciò che fa ciascun pulsante sono abbastanza nascoste sul sito Web di Sony, quindi impareremo sicuramente a usarle in base a tentativi ed errori.

Purtroppo ci manca un’app per smartphone, che ci permetta di configurare i pulsanti, equalizzare il suono o eventualmente aggiornare il Sony WF-XB700. Non è che sia essenziale, ma sempre più cuffie offrono una propria applicazione.

Un altro dettaglio negativo è che i Sony WF-XB700 non rilevano se li indossiamo, quindi quando vengono rimossi dalle orecchie non interrompono la musica finché non li mettiamo nella custodia.

grande batteria

I Sony WF-XB700 offrono fino a 9 ore continue di musica con una singola carica, una cifra considerevole, immaginiamo che grazie alle dimensioni di ogni auricolare permetta di integrare una batteria più grande.

Cioè, ci daranno per un’intera giornata lavorativa, ad esempio, se ascoltiamo musica mentre lavoriamo. La custodia di ricarica aggiunge altre 9 ore, con le quali si parla di 18 ore di autonomia totale.

Il tempo di ricarica è di 2,5 ore, non troppo veloce, anche se basterà lasciare il Sony WF-XB700 di notte accanto alla presa per avere diversi giorni di musica.

In altre parole, il Sony WF-XB700 offre un’autonomia molto solida, al di sopra della media del mercato e della sua fascia di prezzo, il che è una buona notizia.

True Wireless con un buon suono

Le Sony WF-XB700 sono delle buone cuffie True Wireless, che puntano su bassi potenti, un design originale e confortevole, una batteria capiente e un controllo basato su pulsanti fisici che ci piacevano.

Tralasciano dettagli come l’app mobile o il rilevamento di quando li togliamo, ed è vero che in questa fascia di prezzo si cominciano già a vedere modelli con cancellazione attiva del rumore (ANC) come gli Honor Magic Earbuds.

In ogni caso, le Sony WF-XB700 sono un’alternativa da prendere in considerazione per chi desidera cuffie con una buona qualità musicale, supportate da un marchio con esperienza decennale nell’audio e che ne cura i dettagli.

Acquista: Sony WF-XB700 (Amazon)

Acquista: Sony WF-XB700 (Fnac)

I punti di forza del Sony WF-XB700 nella nostra recensione

  1. Buon suono con bassi potenti.
  2. Generosa autonomia.
  3. Design comodo e originale.
  4. Controllo tramite pulsanti fisici.

Punti deboli del Sony WF-XB700 nella nostra recensione

  1. Non rilevano se li indossiamo.
  2. Il design potrebbe essere troppo grande (non pesante) per alcuni utenti.
  3. Nessuna app mobile per la configurazione.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 7
  2. Suono: 8
  3. Connettività: 6
  4. Comodità: 8
  5. Autonomia: 8
  6. Prezzo: 7
  7. Punteggio complessivo: 7,3

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba