Reviews

Realme 7 5G, rapporto qualità prezzo aggressivo per portare il 5G a tutti

Il nuovo Realme 7 5G è l’impegno del produttore cinese di rendere i telefoni 5G alla portata di tutti e nella sua recensione vedremo se si distingue ancora in termini di rapporto qualità-prezzo per prendere piede contro Xiaomi.

Questo nuovo membro della famiglia si unisce a Realme 7 e Realme 7 Pro, rimanendo a metà strada tra i due a livello hardware, seppur con l’aggiunta del 5G, sempre più utile visti i progressi degli operatori per estendere la propria copertura in Spagna.

Il Realme 5G è uno smartphone con uno schermo IPS da 6,5 ​​pollici che si aggiorna a 120 Hz, e all’interno del quale opta per un processore MediaTek Dimensity 800U, accompagnato da 6/8 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibile tramite microSD.

Monta una fotocamera posteriore quadrupla e nella parte anteriore la fotocamera selfie è incorporata in un foro nello schermo. Altro punto di forza è la batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 30 W, in grado di raggiungere il 100% in soli 65 minuti.

Punti meno positivi sono il lettore d’impronte laterale (anziché sotto lo schermo) o l’utilizzo di Android 10, che non è più la versione più recente. Sono sacrifici ragionevoli per mantenere basso il prezzo, e in questa recensione vedremo se il set ne vale la pena.

Design accattivante con un buon rapporto schermo

Il Realme 7 5G è un cellulare con un aspetto attraente e si sente solido nella mano. Le sue dimensioni di 16,2 x 7,5 cm sono notevoli, ma necessarie per godere di uno spazioso schermo da 6,5 ​​pollici.

Il clou è l’area posteriore, con una finitura blu scuro opaca che offre una lucentezza sottile ed è divisa in due aree. Lo troviamo abbastanza elegante e allo stesso tempo ha un tocco diverso dalla maggior parte dei telefoni in commercio.

Questo è il retro del Realme 7 5G con la sua finitura in due aree:

Lo schermo occupa il 90,5% della parte frontale, anche se la cornice inferiore è molto più grande del resto:

La selfie camera da 16 MP è incastonata in un foro, piuttosto piccolo. Se guardiamo, intorno possiamo vedere la protezione per lo schermo che il Realme 7 5G viene preinstallato:

Da parte sua, la fotocamera posteriore spicca in un rettangolo nell’area in alto a sinistra. Il Realme 7 5G include anche una custodia in gomma trasparente nella confezione e indossarla non solo protegge la cover posteriore, ma la fotocamera è molto meno esposta a graffi e graffi.

Sul lato destro abbiamo il lettore d’impronte sotto il pulsante di sblocco, di piccole dimensioni, ma abbastanza accessibile:

Si tratta forse della più grande rassegnazione del Realme 7 5G, visto che il sensore d’impronte laterale, nonostante funzioni bene e veloce, non è comodo come quelli che si trovano sullo schermo.

Ovviamente in alternativa è possibile utilizzare lo sblocco facciale, che è veloce ed efficiente, in cambio di una riduzione della sicurezza, poiché utilizza la selfie camera senza fare affidamento su un sensore 3D.

Sul lato sinistro si trovano i pulsanti del volume e il vassoio per due SIM, oppure una SIM e una MicroSD:

Il bordo inferiore include la porta USB-C per la ricarica, un jack per cuffie da 3,5 mm e l’unico altoparlante che monta il Realme 7 5G:

Realme 7 5G, specifiche

Il Realme 7 5G scommette sulla fascia media economica, al di sotto dei modelli di fascia media premium come Realme X50 5G. Nonostante questo, dispone di una scheda tecnica competente, in grado di fornire una buona esperienza all’utente medio. Questi sono i loro dettagli:

  1. Schermo: 6,5 pollici IPS FHD+ a 120 Hz, 90,5% del frontale, con Gorilla Glass.
  2. Processore: MediaTek Dimensity 800U 8 core.
  3. Memoria RAM: 6 GB o 8 GB LPDDR4x dual channel.
  4. Memoria interna: 128 GB USF 2.1 con slot microSD.
  5. Fotocamera posteriore: 48 MP principale + 8 MP grandangolare 119º + 2 MP monocromatico + 2 MP macro.
  6. Fotocamera frontale: 16 MP incorporata nello schermo.
  7. Connettività: 5G, 4G, doppia SIM, WiFi ac, Bluetooth 5.1 e NFC.
  8. Audio: 1 altoparlante, suono ad alta risoluzione e Dolby Atmos.
  9. Porte e sensori: USB-C, jack per cuffie e lettore di impronte digitali laterale.
  10. Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida a 30 W.
  11. Sistema operativo: Android 10 con personalizzazione dell’interfaccia utente Realme.
  12. Dimensioni e peso: 16,22 x 7,51 x 0,91 cm e 195 g.
  13. Prezzo: 279 euro, ridotto a 229 euro.

Acquista: Realme 7 5G (Amazon)

fotografia ben risolta

La fotografia di qualità è già una realtà nei cellulari a prezzi accessibili e Realme 7 5G fa un buon lavoro nella sua fascia di prezzo. Monta una quad camera posteriore, sebbene il sensore principale sia di gran lunga il migliore, seguito dall’ultra grandangolare.

Il sensore monocromatico svolge funzioni di supporto, e la macro (per fotografie molto ravvicinate) non è molto utile, anzi sembra essere un «filler» per raggiungere le 4 fotocamere.

Questi sono i 4 sensori che integrano la fotocamera posteriore del Realme 7 5G:

  1. 48 MP: apertura f/1.8, obiettivo 6P, sensore principale 1/1.73″ (Samsung S5KGM1ST).
  2. 8 MP: apertura f/2.3, obiettivo 5P, grandangolo 119º.
  3. 2 MP: apertura f/2.4, obiettivo 3P, sensore monocromatico per modalità ritratto/bokeh.
  4. 2 MP: apertura f/2.4, obiettivo 2P, macro con messa a fuoco a 4 cm.

In buone situazioni di luce, il sensore principale da 48 MP (12 MP effettivi con pixel binning, cioè forma gruppi di quattro pixel) ci dà risultati interessanti:

Anche il grandangolo risponde bene, come mostra questo esempio:

L’app della fotocamera dà accesso allo zoom 2x e 5x, che è un semplice ingrandimento digitale. Vediamo una foto con zoom 2x, abbastanza nitida e dettagliata:

Quando la luce si attenua, il sensore principale fa comunque un lavoro decente grazie alla «modalità notturna»:

Al buio, invece, l’ ultra grandangolare soffre parecchio, come vediamo in questo esempio:

La fotocamera macro da 2 MP ci offre una qualità molto discreta, anche in buona luce. Il suo obiettivo è scattare foto di oggetti molto vicini, a circa 4 cm di distanza, anche se dà l’impressione che stia semplicemente cercando di completare le quattro fotocamere, un trucco di marketing in cui cadono molti di fascia media:

Il Realme 7 5G include una fotocamera selfie da 16 MP con apertura f/2.1, angolo di 79,3° e obiettivo 5P, incorporata nello schermo e con prestazioni adeguate.

L’app della fotocamera consente di applicare vari miglioramenti al viso utilizzando la «modalità bellezza», ma per questo esempio abbiamo preferito disabilitarla:

La modalità ritratto o effetto bokeh, nonostante sia generata dal software, è abbastanza ben risolta dalla fotocamera frontale:

Buon schermo a 120 Hz e suono discreto

Il Realme 7 5G monta uno schermo di tipo IPS da 6,5 ​​pollici, motivo per cui il lettore di impronte digitali è di lato, poiché solo i pannelli OLED consentono di posizionarlo sullo schermo stesso. La sua risoluzione FHD + di 2.400 x 1.080 pixel offre un’elevata nitidezza.

Apprezzato il rinfresco a 120 Hz, che presuppone un consumo energetico maggiore, ma rende l’esperienza molto più fluida. È possibile utilizzare sempre i 120 Hz, scendere ai soliti 60 Hz o far decidere a un sistema intelligente se è opportuno utilizzare una modalità o un’altra.

A questo dobbiamo aggiungere che lo schermo occupa il 90,5% della parte anteriore del Realme 7 5G e che in termini di luminosità, colore e angoli di visuale fa un buon lavoro. Pertanto, riteniamo che lo schermo sia un aspetto ben risolto del Realme 7 5G, che ci è piaciuto.

Per quanto riguarda il suono, il Realme 7 5G include un singolo altoparlante inferiore, giusto. L’audio è chiaro e senza distorsioni anche a piena potenza, anche se con bassi bassi (anche per un dispositivo mobile) e volume sufficiente, ma non eccezionale.

MediaTek responsabile delle prestazioni

Il Realme 7 5G utilizza il processore MediaTek Dimensity 800U per integrare la connettività 5G senza aumentare i costi. Da un lato è positivo che i concorrenti stiano emergendo in un mercato quasi monopolizzato dal Qualcomm Snapdragon, ma la verità è che i chip MediaTek faticano a raggiungere il livello del loro rivale.

Ovviamente, l’ esperienza nel Realme 7 5G è molto fluida e sia l’interfaccia che le app si muovono rapidamente. Noteremo solo alcune limitazioni in applicazioni molto impegnative, in particolare i giochi di punta a livello grafico.

Nello specifico, questo propone l’hardware del Realme 7 5G:

  1. MediaTek Dimensity 800U con 8 core (7 nm) fino a 2,4 GHz come processore.
  2. Mali-G57 MC3 come scheda grafica.
  3. 6 GB o 8 GB di RAM LPDDR4x a doppio canale.
  4. Memoria USB 2.1 da 128 GB.

Il Realme 7 5G non è compatibile con Fortnite, in quanto la scheda grafica Mali-G57 MC3 non ha prestazioni sufficienti. Molti potenziali acquirenti non avranno alcun interesse per Fortnite, ma è un dettaglio di cui i videogiocatori dovrebbero tenere conto.

Abbiamo testato altri titoli impegnativi durante la recensione, tra cui Genshin Impact, Asphalt 9 Legends e PUBG Mobile, tutti giocabili con impostazioni medie, quindi nemmeno questo ci sembra un grosso problema, ad eccezione dell’hardcore Fortnite fan.

Batteria da 5.000 mAh con carica di 30 W

Come per molti telefoni di fascia media, le specifiche contenute lasciano spazio a una batteria generosa. In questo caso si parla di 5.000 mAh, cifra capace di regalarci un’intera giornata di autonomia senza grosse difficoltà.

Spicca soprattutto la ricarica rapida a 30 W, che ci permette di passare dallo 0% al 100% in soli 65 minuti. Qualcosa di veramente comodo, perché se ci dimentichiamo di caricare il Realme 7 5G di notte, con pochi minuti al risveglio avremo la batteria per la giornata.

La batteria e la ricarica sono uno dei punti forti del Realme 7 5G. Il caricabatterie è forse un po’ grande, il che è perdonabile, e opta per un design simile a quello incluso con il OnePlus Nord N10 5G (entrambi i marchi sono di proprietà di BBK Electronics).

Android 10 con interfaccia utente Realme

Nel Realme 7 5G abbiamo Android 10, che non è più la versione più attuale dopo l’arrivo di Android 11, anche se in un cellulare economico non sembra un problema troppo serio. In generale, si muove in modo molto fluido e il design non è troppo lontano dall’aspetto del puro Google Android.

Ora, il livello di personalizzazione dell’interfaccia utente di Realme incorpora alcune applicazioni aggiuntive, alcune delle quali non possono essere disinstallate o addirittura disabilitate nelle impostazioni. Non sembra troppo logico costringerci a tenere la bussola, l’app per trasferire i dati dal cellulare precedente o le previsioni del tempo.

Ecco come appare l’interfaccia utente di Realme sul telefono:

L’interfaccia utente di Realme include alcuni extra sempre più comuni. Ad esempio, una barra laterale con scorciatoie in stile Huawei EMUI 11, un ottimizzatore di prestazioni e sicurezza o uno «spazio di gioco» per concentrare tutte le risorse sul gaming ed evitare di distrarre le notifiche durante il gioco.

Include anche un cloner di applicazioni che consente, ad esempio, di avere due account WhatsApp sul cellulare e persino una sezione Realme Labs, dove possiamo testare funzioni software sperimentali che potrebbero esserci utili.

5G conveniente in un cellulare molto competitivo

Il Realme 7 5G ci sembra uno smartphone di fascia media molto competitivo, che avvicina il 5G al grande pubblico come caratteristica da star, ma che è davvero equilibrato sotto tutti gli aspetti, cosa importante se pensiamo che la copertura 5G non ha ancora raggiunto milioni di persone in Spagna.

Spiccano il suo schermo a 120 Hz, la ricarica rapida da 30 W e l’ampia batteria da 5.000 mAh. Aspetti come le fotocamere, il sistema operativo o le prestazioni sono nella media del previsto a questo prezzo.

Non ci è piaciuto tanto il sensore d’impronte laterale, né una fotocamera macro di bassa qualità, come è consuetudine con i produttori che vogliono vantare quattro fotocamere senza alzare i costi.

Il prezzo ufficiale del Realme 7 5G è di 279 euro, e dal 27 al 30 ottobre sarà ridotto a 229 euro per il Black Friday. Abbiamo l’impressione che, in pratica, sarà comune trovarlo a una cifra simile, il che lo rende competitivo, e non a 279 euro, dove avrebbe rivali tosti come lo Xiaomi Mi 10T Lite, con un processore migliore.

Acquista: Realme 7 5G (Amazon)

I punti di forza del Realme 7 5G nella nostra recensione

  1. Buon schermo a 120 Hz.
  2. Connettività 5G a un prezzo adeguato.
  3. Buona batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 30 W.
  4. Prestazioni fluide nel complesso.
  5. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Punti deboli del Realme 7 5G nella nostra recensione

  1. Fotocamera macro senza una vera utilità.
  2. Il sensore di impronte sul lato non è così comodo.
  3. Limitazioni di gioco, come l’impossibilità di eseguire Fortnite.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 8
  2. Esposizione: 9
  3. Hardware: 7
  4. Autonomia: 8
  5. Fotocamera: 7
  6. Software: 8
  7. Prezzo: 9
  8. Punteggio complessivo: 8

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba