Reviews

Vivo X51 5G, fotocamera gimbal e zoom 5x per un high-end incentrato sulla fotografia

Il Vivo X51 5G è il cellulare con cui il marchio sbarca in Spagna e in questa recensione conosceremo un dispositivo che si distingue per la sua fotografia di alta qualità e il suo design accurato, sia a livello di gamma premium, ma a un prezzo più contenuto.

Sul nuovo Vivo X51 5G è montata una quad camera, con un obiettivo principale stabilizzato da un gimbal. Ciò apre interessanti possibilità per la ripresa di video con molta azione o per la fotografia notturna, poiché consente di catturare più luce senza perdere la nitidezza.

Si tratta di uno smartphone con schermo da 6,56 pollici e lati curvi, che monta un processore Qualcomm Snapdragon 765G, che gli fornisce una notevole potenza pur dandogli accesso alla rete 5G.

A questo si aggiungono 8 GB di RAM, 256 GB di storage, una batteria da 4.315 mAh che si ricarica a 33 W e Android 10 al comando, risultando in un high-end equilibrato con un focus particolare sulla fotografia.

Insieme alle cuffie Vivo TWS Earphone Neo, questo X51 5G segna l’arrivo dell’azienda in Spagna e nel resto d’Europa, quindi analizzeremo ciò che il produttore ci offre con il suo primo smartphone per il nostro mercato.

Schermo curvo e finitura molto premium

Il design del Vivo X51 trasmette qualità ed eleganza al tatto, ma anche la sensazione che sia delicato. Fortunatamente, nella confezione al dettaglio è inclusa una custodia in gomma trasparente per proteggerla.

Entrambi i lati sono rivestiti in vetro, con una sottile cornice centrale in metallo. Lo schermo è stato rinforzato con Schott Xensation Up Glass, un’alternativa al popolare Gorilla Glass, e i lati disegnano una curva pronunciata, accentuando la sensazione di «tutto schermo».

Ecco come appare lo schermo da 6,56 pollici dalla parte anteriore, con quasi l’intera parte anteriore occupata:

La selfie camera da 32 MP è stata incorporata in un foro nell’area in alto a sinistra. Il cerchio attorno ad esso è dovuto alla protezione dello schermo con cui il Vivo X51 5G è preinstallato:

I lati dello schermo sono curvi, un tipo di finitura che piace ad alcuni utenti e ad altri no, ma che nel Vivo X51 5G sembra abbastanza buono secondo noi:

Il retro è grigio con una leggera lucentezza, chiamato Alpha Grey (questa versione è lanciata solo in Spagna), che è elegante e nasconde bene le impronte digitali o lo sporco.

Il modulo con le quattro fotocamere va nell’angolo in alto a sinistra e sporge un bel po’ dalla scocca, anche se quando si mette la cover sarà protetto:

Nel bordo inferiore sono integrati l’ altoparlante, la porta USB-C e il relativo vassoio per schede SIM:

Il lato destro ospita il pulsante di accensione/blocco e i gestori del volume:

Sul lato sinistro non è presente alcun elemento, mentre sul bordo superiore difficilmente troviamo il microfono a cancellazione del rumore.

Il lettore di impronte digitali è stato posizionato sotto lo schermo stesso e funziona in modo soddisfacente. Risponde velocemente, il suo tasso di errore è basso e l’area di lettura ci sembra sufficiente per sbloccare facilmente il Vivo X51 5G.

Nel Vivo X51 5G non abbiamo la protezione contro acqua e polvere, una caratteristica che sarebbe auspicabile, ma capiamo che significherebbe aumentare un po’ il prezzo.

Vivo X51 5G, specifiche

Il Vivo X51 5G punta alla fascia alta, e lo fa con una scheda tecnica evoluta ma bilanciata, in modo da offrire un’esperienza premium senza andare a prezzi superiori ai 1.000 euro di altri modelli. Questa la sua scheda tecnica completa:

  1. Schermo: AMOLED da 6,56 pollici (2.376 x 1.080 p) a 90 Hz con HDR10 e lati curvi.
  2. Processore: Qualcomm Snapdragon 765G 8-core.
  3. Memoria: 8 GB di RAM LPDDR4X e 256 GB di memoria USF 2.1.
  4. Fotocamera posteriore: 48 MP gimbal + 13 MP modalità ritratto + 8 MP zoom x5 + 8 MP grandangolare 120º con macro.
  5. Fotocamera frontale: 32 MP incorporata nello schermo.
  6. Connettività: 5G, 4G, WiFi dual band, Bluetooth 5.1 e NFC.
  7. Porte e sensori: USB-C e lettore di impronte sullo schermo.
  8. Batteria: 4.315 mAh con ricarica rapida a 33 W.
  9. Dimensioni e peso: 158,46 x 72,8 x 8,04 mm e 181,5 g.
  10. Sistema operativo: Android 10 con livello di personalizzazione del sistema operativo Funtouch.
  11. Prezzo: 799 euro.

display AMOLED curvo

Sul Vivo X51 5G è montato uno schermo AMOLED da 6,56 pollici con 2.376 x 1.080 pixel, che offre elevata nitidezza, colori ricchi e neri profondi, oltre ad ampi angoli di visione.

Per quanto riguarda il colore, è supportato l’HDR10, quindi i contenuti compatibili offriranno una gamma di luminosità più ampia e una gamma di colori più elevata. Inoltre, il refresh rate del pannello è a 90 Hz, invece dei tradizionali 60 Hz, rendendo l’esperienza più fluida.

Anche se 90 Hz aumentano il consumo energetico, generalmente ne vale la pena. L’alternativa è la modalità intelligente, che attiva 60 Hz o 90 Hz a seconda dell’uso che facciamo del terminale. Ad esempio quando si guarda un video si apprezza la fluidità in più, ma quando si legge un ebook non sarebbe molto utile.

I lati curvi dello schermo non sono più una novità, e anche la fascia premium ha iniziato ad abbandonarli, ma sono visivamente accattivanti. Non ostacolano il controllo touch, quindi è già una questione di preferenze personali.

Ovviamente, aumentando al limite la parte occupata dallo schermo, i lati curvi rendono i telefoni più fragili, quindi utilizzare il Vivo X51 5G con una custodia sarebbe una buona idea.

Per quanto riguarda il suono, il Vivo X51 5G integra un singolo altoparlante sul bordo inferiore. Suona abbastanza forte, con una qualità molto corretta, anche se in quella posizione lo copriremo tenendo il terminale in orizzontale.

In caso di utilizzo delle cuffie, il chip AK4377A fornisce un suono HiFi, importante per gli amanti della musica.

alte prestazioni

Il Vivo X51 5G monta hardware avanzato, in grado di offrire buone prestazioni in qualsiasi attività. Non opta per lo Snapdragon 865 come processore, perché ciò porterebbe il suo prezzo più vicino alla barriera dei 1.000 euro, e lo Snapdragon 765G fornisce davvero la potenza di cui qualsiasi utente ha bisogno, salvo casi molto specifici di grande richiesta.

Questo è ciò che il Vivo X51 5G include al suo interno:

  1. Qualcomm Snapdragon 765G (8 core a 7 nm) come processore.
  2. Adreno 620 come grafico.
  3. 8 GB di RAM LPDDR4X.
  4. 256 GB di memoria USF 2.1.

Questo è il punteggio che il Vivo X51 5G ottiene su Geekbench, un popolare test delle prestazioni:

La fluidità del sistema operativo e delle app è molto alta, qualcosa di logico in questa fascia. Per quanto riguarda il gaming, c’è una flessione rispetto alla serie Snapdragon 800, ma il Vivo X51 5G continua a fare un buon lavoro in titoli impegnativi del calibro di Fortnite o Genshin Impact.

Batteria capiente con ricarica rapida

Il Vivo X51 monta una batteria da 4.315 mAh con ricarica rapida a 33 W, in grado di raggiungere il 60% in soli 30 min. Non è una delle cariche più veloci sul mercato e aziende come Xiaomi lavorano già sulla ricarica rapida a 100 W, ma non è nemmeno una delle più lente ed è ben al di sopra dei cellulari recenti come l’iPhone 12.

Con la batteria da 4.315 mAh non avremo problemi a superare la giornata dell’autonomia, anche con un uso abbastanza intensivo.

Il caricabatterie da 33 W incluso è di dimensioni medie, in linea con la potenza che offre, e il design è stato accuratamente progettato. Non è l’unico accessorio che viene fornito con il Vivo X51 5G, oltre alla suddetta custodia in gomma trasparente, sono incluse alcune semplici cuffie e un adattatore da USB-C a jack da 3,5 mm.

Fotocamera: la protagonista del Vivo X51 5G

La fotocamera principale con gimbal è il clou del Vivo X51 5G, che offre caratteristiche interessanti. Il gimbal applica fino a 3º di stabilizzazione contro movimenti e tremori, quasi il triplo di un meccanismo di stabilizzazione ottica convenzionale (OIS).

Innanzitutto, questo ci consente di utilizzare il Vivo X51 5G come action cam, per sport e scene con molto movimento. Inoltre, stabilizza meglio le foto, cosa importante di notte, poiché aumenta il tempo di esposizione per catturare più luce. In effetti, abbiamo anche una modalità «Cielo stellato» e «Superluna» grazie al gimbal.

Tuttavia, la quad camera non si ferma al gimbal, e offre molta versatilità, tra cui un sensore grandangolare, modalità macro e zoom ottico 5x, che arriva fino a 60x nello zoom ibrido (mix di ottico e digitale).

Vediamo le impostazioni sulla fotocamera posteriore del Vivo X51 5G:

  1. 48 MP: sensore principale Sony IMX 598 personalizzato da 1/2″, apertura f/1.6, pixel da 0,8μm, con stabilizzazione ottica (OIS) e gimbal.
  2. 13 MP: sensore verticale da 1/3″, apertura f/2,46, pixel da 1,12 μm e zoom ottico 2x.
  3. 8 MP: teleobiettivo 1/4,4″, apertura f/3,4, 1.008 μm pixel, con zoom ottico 5x.
  4. 8 MP: grandangolo super 120º + macro.

Per prima cosa vedremo un esempio preso durante la giornata con la fotocamera principale, che è ben risolto, come previsto:

Questo è lo stesso scatto, ma con il sensore grandangolare, che fa anche un buon lavoro:

Lo zoom ottico 2x e 5x è molto utile per avvicinarsi all’oggetto fotografato, con una qualità complessiva elevata:

Quando saliamo a 30x e 60x di zoom, la nitidezza perde numeri interi. Come abbiamo visto nella recensione dell’Huawei P40 Pro+, tali livelli di incremento rappresentano un bel vanto tecnologico, ma nella pratica non li useremo molto.

Un aspetto innovativo del Vivo X51 5G è che la fotocamera grandangolare funge anche da sensore macro, per scatti molto ravvicinati:

Il sensore principale del Vivo X51 5G offre buoni risultati in situazioni di scarsa illuminazione grazie alla stabilizzazione gimbal e, curiosamente, ci sono piaciute di più le foto con la modalità notturna disattivata, come questo esempio:

Il grandangolo non cattura tanta luce ma, in ogni caso, i risultati sono abbastanza decenti:

Anche con uno zoom 2x puoi ottenere foto utilizzabili di notte, con il logico aumento del rumore:

Per quanto riguarda i selfie, la fotocamera frontale da 32 MP gioca un ruolo corretto anche se l’illuminazione è scarsa, come in questa foto:

La selfie camera fornisce un riconoscimento facciale veloce e preciso, anche se non particolarmente sicuro. Utilizza solo l’immagine in due dimensioni, senza un sensore 3D o a infrarossi per aumentare la precisione.

Android 10 con sistema operativo Funtouch adattato all’Occidente

Il nuovo Vivo X51 5G arriva con Android 10, anche se l’azienda sta già lavorando su Android 11. Il livello di personalizzazione del sistema operativo Funtouch in Europa è diverso dalla Cina, è stato scelto un design meno elaborato, più vicino al «puro» Google Android ed evitando app non necessarie.

Tra le applicazioni incluse abbiamo un ottimizzatore di sistema, un servizio di assistenza tecnica, il calcolatore, la bussola e l’accesso al sito web Vivo. Non ci sono troppe app, anche se purtroppo nessuna può essere disinstallata.

Per quanto riguarda l’aspetto, si basa sul Material Design di Google, ma con modifiche di colori, caratteri e altri dettagli di Vivo:

Il sistema gira senza intoppi, come previsto con l’hardware che monta il Vivo X51 5G, e i lati curvi dello schermo non danno problemi di risposta.

Vivo include alcune personalizzazioni, soprattutto a livello estetico: animazioni configurabili, sfondi in movimento o design vari sullo schermo ambientale (Always-On-Display).

Abbiamo anche la Ultra Game Mode, che concentra tutte le risorse del Vivo X51 5G sul titolo che eseguiamo, oltre a permetterci di limitare le notifiche, i tocchi accidentali sullo schermo e includere una barra di controllo laterale nei giochi:

Un buon approdo di Vivo in Spagna

Il nuovo Vivo X51 5G rappresenta l’ingresso del marchio in Spagna scommettendo sulla fotografia di alto livello, e in tal senso il terminale non delude. Non solo per la qualità delle fotocamere stesse, ma anche per la loro versatilità e le possibilità creative offerte dai quattro sensori, compreso quello principale con gimbal.

Sottolineano anche il design elegante con schermo curvo e l’equilibrio del resto degli elementi. Schermo, processore, batteria e ricarica rapida… tutto è di alto livello, ma ignorando l’hardware più all’avanguardia, che avrebbe costretto il prezzo a aggirarsi intorno ai 1.000 euro o a tagliare le fotocamere.

Pertanto, possiamo consigliare Vivo X51 5G a coloro che cercano un cellulare che eccelle nella fotografia e che faccia un buon lavoro nel resto delle sezioni. L’arrivo del marchio in Spagna ci lascia con l’amaro in bocca, con un primo telefono che stabilisce un buon precedente.

I punti di forza del Vivo X51 nella nostra recensione

  1. Fotocamera versatile e di qualità.
  2. Stabilizzazione del gimbal e zoom ottico 5x.
  3. Design premium con schermo curvo.
  4. Schermo AMOLED a 90 Hz.
  5. Buone prestazioni, anche in gaming.

Punti deboli del Vivo X51 nella nostra recensione

  1. Design apparentemente fragile.
  2. Un solo altoparlante inferiore.
  3. Alcune app preinstallate non sono utili.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 8
  2. Esposizione: 9
  3. Hardware: 8
  4. Autonomia: 7
  5. Fotocamera: 9
  6. Software: 8
  7. Prezzo: 7
  8. Punteggio complessivo: 8

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba