Reviews

Realme 7 Pro, schermo e batteria come l’essenza del brand

Il Realme 7 Pro arriva nelle nostre mani e durante questa recensione spiegheremo perché riteniamo che sia l’essenza del marchio grazie alla batteria e allo schermo.

Ti presentiamo una nuova recensione e ciò significa che stiamo testando un nuovo cellulare da diversi giorni. Così nuovo che è stato rilasciato il 7 ottobre.

Abbiamo tra le mani un ben utilizzato smartphone da 6,4 pollici (rapporto 90,8%) con risoluzione FHD+, 60 Hz con risposta al tocco di 180 Hz, 600 nit di luminosità e un foro nello schermo per la selfie camera.

Un’altra caratteristica essenziale di questo terminale è la sua batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida da 65 W. Entrambe le specifiche ci consentono di goderci Realme 7 Pro per quasi 2 giorni e se dobbiamo caricarlo, in 40 minuti lo abbiamo al 100%.

Questi sono solo alcuni degli aspetti che mettiamo in evidenza, ma non dimentichiamo che si tratta di un cellulare acquistabile a meno di 300€. Iniziamo con la recensione?

Unboxing di Realme 7 Pro

La prima cosa che vediamo è la caratteristica cassa rettangolare gialla di Realme. Quando lo apriamo vediamo tutto questo:

  1. Manuali d’uso e garanzia.
  2. Copertura semitrasparente colorata in grigio e con rinforzo nei 4 angoli.
  3. Pin o «pinchito» per aprire il vassoio della SIM.
  4. Realme 7 Pro.
  5. Caricatore e cavo USB.

Realme 7 Pro, specifiche tecniche

  1. Schermo: AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione FHD+, densità di 409 dpi, frequenza di aggiornamento di 60 Hz, formato 20:9, 600 nit di luminosità e un rapporto frontale del 90,8%.
  2. Processore: Qualcomm Snapdragon 720G.
  3. Memoria RAM: 8 GB.
  4. Memoria interna: 128 GB espandibili tramite MicroSD fino a 256 GB.
  5. Fotocamera posteriore: principale da 64 MP con lunghezza focale 1,8 + 8 MP 119º ultra grandangolare con lunghezza focale 2,3 + Macro da 2 MP con lunghezza focale 2,4 + sensore di profondità da 2 MP con lunghezza focale 2,4.
  6. Fotocamera frontale: 32 MP con lunghezza focale 2,4.
  7. Connettività: Dual SIM, WiFi 5, Bluetooth 5, NFC, USB C, GPS e GLONASS.
  8. Porte e sensori: jack per cuffie, USB C, lettore di impronte digitali su schermo e slot per SIM e MicroSD.
  9. Batteria: 4.500 mAh con carica SuperDart da 65 W.
  10. Sistema operativo: Android 10 con personalizzazione realmeUI livello 1.

Acquisto: Realme 7 Pro (PCComponents)

Scivoloso senza copertura, ma carino

Chi oggi porta un cellulare senza custodia? No, non alzare la mano, sappiamo già che a più di una persona piace vivere al limite. Bene, se sei uno di quelli, dovresti sapere che Realme 7 Pro senza custodia è costantemente alla ricerca dell’abbraccio della terra.

Ora, con una copertura, che come abbiamo visto è inclusa, le cose cambiano e non c’è rischio di cadute. Inoltre, la cover che è inclusa ha dei rinforzi ai 4 angoli, che da qui ringraziamo Realme per il dettaglio.

Il dorso (senza copertina) non è per niente sporco, quindi possiamo prenderlo senza timore di lasciare segni o macchiarsi facilmente. Vediamo anche che è resistente a diverse superfici, poiché molte volte mettiamo il mobile a terra, nella sabbia, sull’erba, su pavimenti in pietra, ecc.

Facendo un giro su tutti i lati del cellulare, vediamo che sul suo schermo abbiamo solo l’ auricolare per le chiamate e la fotocamera selfie incorporata nello schermo, niente di più.

Nella parte superiore c’è un microfono con cancellazione del rumore per le chiamate.

Nella parte inferiore, uno speaker, microUSB C, un microfono per le chiamate e un jack per le cuffie.

Sul bordo destro il pulsante di blocco, accensione e spegnimento del terminale.

Mentre sul bordo sinistro abbiamo lo slot per schede e il controllo del volume.

Sul retro vediamo il nome del brand, la doppia texture del dorso (doppia solo a vista, al tatto non ci sono modifiche) e il modulo fotocamera con il suo sensore principale da 64 MP.

Le misure di questo terminale sono oggi alquanto standard: 160 mm x 73,3 mm x 8,7 mm e un peso senza coperchio di 182 grammi.

Il cellulare è piacevole nella mano, è un po’ pesante, rispetto ad altri, nonostante sia realizzato in plastica, ma non dimentichiamo che ha una batteria da 4.500 mAh. I bordi sono metallici, cioè l’area che unisce lo schermo e il retro e dove si trovano i pulsanti.

Schermo approvato, ma non eccezionale

Lo schermo del Realme 7 Pro è tutt’altro che perfetto e ciò è dovuto principalmente a 3 cose fondamentali.

Il primo è ben utilizzato, ma Realme avrebbe potuto tagliare quelle cornici nere.

La seconda, poca luminosità per l’esterno, ma non è affatto male, a meno che non sia una giornata di sole, la passeremo regolarmente lì se vogliamo leggere qualcosa o guardare un video all’aperto.

E la terza cosa, ma non meno importante, che continuiamo con 60 Hz, quando ci sono cellulari per meno soldi con una frequenza di aggiornamento di 90 Hz. Inoltre, Realme 7 (normale) ha una frequenza di aggiornamento di 90 Hz sullo schermo.

Non capiamo molto bene perché Realme abbia fornito funzionalità migliori, in alcuni aspetti, al suo cellulare Realme 7 rispetto al suo Realme 7 Pro.

Rimanendo con lo schermo di Realme 7 Pro, ha una buona risoluzione, i colori sono luminosi e ha una protezione per gli occhi. È un’opzione che possiamo attivare e disattivare nella barra delle notifiche.

Lo schermo da 6,4 pollici è AMOLED con risoluzione FHD+, in formato 20:9, densità di pixel di 409, frequenza di aggiornamento di 60 Hz con risposta al tocco fino a 180 Hz e rapporto schermo del 90,8%.

Prestazioni più che sufficienti per questa fascia di prezzo

Siamo grandi fan di mettere il telefono al massimo, tanto che abbiamo un aneddoto con un telefono da € 57 su cui abbiamo scaricato Asphalt 9 e ci abbiamo giocato.

Con Realme 7 Pro, il nostro metodo non sarebbe cambiato, quindi lo abbiamo testato per 2 settimane e ci è piaciuto molto. Abbiamo giocato da cose semplici e basilari, come i puzzle game, al già citato Asphalt 9.

Non abbiamo notato lag, né chiusure di applicazioni, né un riscaldamento eccessivo del terminale, è andato tutto bene, o almeno, come promesso dal brand.

All’interno di questo Realme 7 Pro abbiamo un processore Qualcomm Snapdragon 720G e 8 GB di RAM, oltre a una GPU Adreno 618.

Abbiamo effettuato un test 3DMark di base e il punteggio ottenuto è stato di 2.524 punti, rimanendo molto indietro rispetto ad altri terminali di punta. mercato.

4 fotocamere, ma con risultati migliorabili

Non è la migliore fotocamera sul mercato, né la peggiore, ma notiamo che i colori non sono del tutto veri, ma sono un po’ spenti.

Certo, l’HDR funziona come un incantesimo, messa a fuoco molto veloce, app della fotocamera molto semplice e il cambio tra le fotocamere è semplice e veloce, inoltre la sfocatura è abbastanza accettabile, ma non perfetta.

Il modulo fotocamera di questo bellissimo Realme 7 Pro include:

  1. Principale 64 MP con focale 1.8.
  2. 8 MP 119º ultra grandangolare con lunghezza focale 2,3.
  3. Macro da 2 MP con lunghezza focale 2,4.
  4. Sensore di profondità da 2 MP con lunghezza focale 2,4.

Di seguito lasceremo diverse foto che abbiamo scattato in questi giorni con Realme 7 Pro:

HDR

angolo ampio

Macro

sparo rapido

Batteria per due giorni e la migliore ricarica rapida

Quando vediamo cellulari a meno di € 300 con ricarica rapida bestiale come questo Realme 7 Pro, ci chiediamo perché altri marchi continuano con la ricarica tradizionale o piuttosto ridicole cariche «veloci» come 10 W o 30 W o cose del genere?

Alcuni produttori incolpano la breve durata dei telefoni cellulari con ricarica rapida, poiché si presume che ci siano solo una serie di cicli con ricarica rapida, quindi tutto torna alla velocità standard.

In questo Realme 7 Pro abbiamo 4.500 mAh e una ricarica rapida di 65 W. Questo ci consente di caricare il cellulare dal 5% al ​​100% in circa 35-40 minuti. Inoltre, con questi 4.500 mAh, abbiamo una batteria per quasi due giorni. Che sì, se gli diamo molta canna copriamo la giornata con batteria di riserva, ma non copriremo il secondo giorno.

Il Realme 7 Pro ci ha regalato più di 7 ore di schermo quasi senza preoccuparsi del consumo della batteria, arrivando anche a 8 ore. Qualcosa che si vede raramente nei cellulari di fascia media e di fascia alta, tutto è detto.

Inoltre, ha una modalità super risparmio batteria che ci offre fino a 20 ore in più di durata della batteria. Naturalmente, molte funzioni vengono eliminate, ma in casi estremi ne vale la pena

RealmeUI 1 basato su Android 10

Questo è il software che ci accompagnerà ogni giorno da quando acquisiamo Realme 7 Pro, così come il suo fratellino.

L’interfaccia è chiara, semplice e, grazie alla sua modalità di luminosità e oscuramento, facilita la lettura e la ricerca delle impostazioni nei menu mobili.

Per sbloccare Realme 7 Pro abbiamo lo sblocco facciale e un lettore di impronte sullo schermo, oltre a un codice a 6 cifre.

Una particolarità che ci è piaciuta molto è la sua barra laterale. Questo appare in tutte le inquadrature, ovvero se stiamo guardando un video di YouTube, utilizzando Netflix, giocando, ecc.

È un menu di applicazioni che possiamo configurare a nostro piacimento e inserire accessi rapidi ad altre applicazioni, come WhatsApp, Telegram, Spotify, YouTube, Google Maps, screenshot, ecc.

Un’interfaccia fluida, chiara con dettagli che rendono facile la comprensione dei suoi menu interni, ma non è perfetta, poiché soffre di errori che non ci sono piaciuti, ad esempio l’aspetto dell’impronta digitale sullo schermo a volte non funziona. Non importa quante volte tocchiamo lo schermo e premiamo il pulsante di blocco del cellulare.

Buono, carino, economico, ma… lo consigliamo?

Quando sei un giornalista tecnologico o quando fai una recensione, senti il ​​bisogno di essere chiaro, diretto e onesto. Questo comporta una responsabilità e non è quello di fuorviare il lettore. Quindi sì, lo consigliamo vivamente.

Il Realme 7 Pro è un cellulare che, date le sue specifiche tecniche, ha davanti a sé una vasta gamma di possibilità perché mette nella stessa borsa coloro a cui piacciono i cellulari con schermi superiori a 6 pollici, coloro che cercano di avere molta batteria, che non vogliono spendere molto, ecc.

Realme ha fatto un buon lavoro e la verità è che ha un proprio ecosistema piuttosto buono, dal momento che tutto di solito funziona bene e ha un prezzo molto conveniente. Ricordiamoci che Realme non ha solo cellulari, ma dispone anche di smartwatch, braccialetto fitness e cuffie wireless.

Acquisto: Realme 7 Pro (PCComponents)

I punti di forza del Realme 7 Pro nella nostra recensione

  1. La sua batteria per due giorni.
  2. Ricarica rapida da 65 W
  3. presa per le cuffie
  4. Suono Dolby Atmos.
  5. Rapporto qualità – prezzo.
  6. Disegno posteriore.

Punti deboli del Realme 7 Pro nella nostra recensione

  1. Frequenza di aggiornamento a 60 Hz.
  2. Brillantezza all’aperto.
  3. Peso e spessore del terminale.
  4. Fotocamere migliorate.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 8
  2. Schermo: 7
  3. Hardware: 8
  4. Autonomia: 10
  5. Fotocamera: 6
  6. Software: 8
  7. Prezzo: 9
  8. Punteggio complessivo: 8

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba