Reviews

OnePlus Nord, un ottimo inizio per il ritorno di OnePlus ai cellulari convenienti

Il nuovo OnePlus Nord arriva a prendere piede nella fascia medio-alta, segmento che il brand stava abbandonando a favore di smartphone sempre più premium. In questa recensione sapremo se il OnePlus Nord riesce a distinguersi in un segmento estremamente competitivo.

Parliamo di uno smartphone da 6,44 pollici, con pannello AMOLED con refreshment a 90 Hz e risoluzione FHD+, che monta anche il sensore d’impronte sotto lo schermo.

Al timone troviamo il processore Snapdragon 765G, che aggiunge la connettività 5G, sostenuta da 8 GB o 12 GB di RAM e 128 GB o 256 GB di storage, a seconda della versione scelta.

A questo bisogna aggiungere una quad camera posteriore e una doppia fotocamera frontale. Dal canto suo, la batteria è da 4.115 mAh con ricarica rapida a 30 W, e a livello software abbiamo Android 10 con la personalizzazione minima di OxygenOS.

Il OnePlus Nord parte da 399 euro, sicuramente più abbordabile degli attuali OnePlus 8 Pro e OnePlus 8 (il più economico costa 709 euro). Ovviamente dovrà competere con rivali agguerriti come Xiaomi Mi 10 Lite 5G, Realme X50 o il recente Moto G 5G Plus.

Design accurato del vetro

OnePlus Nord offre finiture solide e di qualità, con vetro su entrambi i lati e struttura in metallo. Non sembra troppo pesante con 184 g, il che è lodevole per le sue dimensioni di 15,83 x 7,3 x 0,82 cm.

La zona posteriore è occupata dal logo OnePlus e dalle quattro fotocamere, poste in fila e leggermente sporgenti. Questo li espone a possibili graffi e rende il telefono instabile se posizionato su un tavolo.

Al giorno d’oggi quasi tutti gli smartphone hanno fotocamere come questa, perché i sensori di qualità hanno bisogno di spazio extra. Alla fine utilizzeremo sicuramente il OnePlus Nord con custodia (nella confezione arriva una trasparente), che risolve l’inconveniente delle fotocamere sporgenti.

Sul lato destro troviamo il pulsante di accensione (che richiama anche Google Assistant) e un interruttore a tre posizioni per le modalità vibrazione, silenziosa e normale, uno dei tratti distintivi di OnePlus:

Dall’altro lato sono integrati solo i pulsanti del volume, senza nessun altro elemento. Sul bordo inferiore troviamo lo speaker, una porta USB C e il vassoio della SIM card. Non c’è un jack per cuffie da 3,5 mm e nessun secondo altoparlante per generare un suono stereo:

L’area superiore è praticamente pulita, include a malapena un piccolo foro per il microfono con cancellazione del rumore:

La maggior parte della parte frontale è occupata dallo schermo, con un rapporto ultra-panoramico di 20:9 e un foro per la doppia selfie camera:

Abbiamo ricevuto il OnePlus Nord nella colorazione Marble Blue (blu turchese), quella utilizzata per identificare questa nuova gamma del brand. Esiste anche la versione Grey Onix (grigio scuro) con questo aspetto:

OnePlus Nord, specifiche

OnePlus Nord cerca di bilanciare prestazioni e prezzo, cosa necessaria in un momento in cui gli smartphone premium di solito superano i 1.000 euro. Dando un’occhiata alla scheda tecnica del OnePlus Nord troviamo un hardware molto competente:

  1. Schermo: AMOLED FHD+ da 6,44 pollici (2.400 x 1.080 p), refresh rate a 90 Hz (pannello touch a 180 Hz).
  2. Processore: Snapdragon 765G 8 core.
  3. RAM e memoria: 8 GB + 128 GB o 12 GB + 256 GB.
  4. Fotocamera posteriore: 48 MP principale + 8 MP grandangolare + 5 MP profondità + 2 MP macro.
  5. Fotocamera frontale: 32 MP + 8 MP grandangolare.
  6. Connettività: 5G, 4G, WiFi 5 (ac) 2×2 MIMO, Bluetooth 5.1 e NFC.
  7. Porte e sensori: USB C e lettore di impronte sullo schermo.
  8. Batteria: 4.115 mAh con ricarica rapida a 30 W.
  9. Dimensioni e peso: 15,83 x 7,3 x 0,82 cm e 184 g.
  10. Sistema operativo: Android 10 con OxygenOS 1.5.
  11. Prezzo: 399 euro (8 GB + 128 GB) o 499 euro (12 GB + 256 GB).

Acquista: OnePlus Nord (Amazon)

Display AMOLED a 90 Hz

OnePlus ha optato per un display AMOLED per il Nord, un pannello da 6,44 pollici con refresh rate di 90Hz. Nonostante consumi di più in questa modalità rispetto a se lo impostiamo a 60 Hz dalle impostazioni, la fluidità di un refresh rate più elevato è molto apprezzata.

Lo schermo stesso offre un’elevata qualità dell’immagine, con colori vividi, neri profondi e ampi angoli di visione. Opta per una resa cromatica naturale, anche se puoi attivare una modalità colore vivido che la avvicina ai toni saturi comuni in altri schermi AMOLED.

La sua risoluzione di 2.400 x 1.080 pixel (FHD+) offre una buona nitidezza, e non manca che arrivi fino a 2K.

Lo schermo di OnePlus Nord occupa praticamente l’intera parte anteriore del cellulare e ha la doppia fotocamera frontale incorporata in un foro nell’angolo in alto a sinistra. Questo riduce lo spazio a disposizione per le notifiche, seppur non gravemente, visto che in altri smartphone la doppia fotocamera frontale occupa molto di più.

Per quanto riguarda il suono, l’ unico altoparlante del OnePlus Nord non spicca troppo, e non è così chiaro come vorremmo. È un aspetto a cui non è stata data priorità, anche se otterremo un buon audio tramite le cuffie e aptX HD è persino supportato per migliorare la qualità tramite Bluetooth.

Batteria ad alte prestazioni e generosa

OnePlus Nord opta per un processore popolare, il Qualcomm Snapdragon 765G, utilizzato in molti cellulari di fascia medio-alta perché offre una potenza considerevole e connettività 5G senza costi alle stelle.

Nello specifico, questo è l’hardware di OnePlus Nord:

  1. Processore Snapdragon 765G 8 core.
  2. Adreno 620 come chip grafico (GPU).
  3. 8 GB o 12 GB di RAM.
  4. 128 GB o 256 GB di spazio di archiviazione.

Rimaniamo al di sotto dello Snapdragon 865 o del recente 865+, ma godremo comunque di un’esperienza molto fluida nell’interfaccia, nelle app e in quasi tutte le attività che svolgiamo, anche se è pesante.

OnePlus Nord gestisce facilmente giochi 3D avanzati, consentendo dettagli elevati e buoni frame rate.

Titoli molto impegnativi come Fortnite si godono in buone condizioni, anche se il gioco è l’aspetto in cui gli attuali cellulari hanno le cose più complicate e dove si percepisce maggiormente la potenza extra di uno Snapdragon serie 800.

La batteria di OnePlus Nord è da 4.115 mAh, una buona cifra, e supporta la ricarica rapida a 30 W, che porta lo smartphone dallo 0% al 70% in appena mezz’ora. Non avremo problemi a passare un’intera giornata con un uso più o meno intenso, e anche spingendoci un po’ oltre.

Il caricabatterie incluso non ci ha impressionato: è troppo ingombrante e altri caricabatterie veloci simili sono un po’ più compatti. E’ incluso il solito cavo di ricarica rosso di OnePlus, di ottima qualità, anche se non guasterebbe cambiarlo in blu, il colore che identifica la gamma Nord.

Quattro fotocamere che convincono

La fotocamera è l’aspetto in cui i cellulari di oggi competono più duramente e oggi ci si aspetta una fotografia di alta qualità anche nella fascia media. OnePlus Nord risolve adeguatamente questa sezione, qualcosa di fondamentale per essere competitivi.

Questi sono i quattro sensori della fotocamera posteriore:

  1. 48 MP: sensore principale Sony IMX 586, apertura f/1.75, con OIS + EIS.
  2. 8 MP: 119º ultra grandangolare, apertura f/2,25.
  3. 5 MP: sensore di profondità, apertura f/2.4.
  4. 2 MP: fotocamera macro, apertura f/2.4.

Il disclaimer più chiaro è che non esiste un teleobiettivo per lo zoom ottico, quindi il quarto sensore è dedicato alla fotografia macro (a distanza molto ravvicinata), che è molto meno utile.

Vediamo prima una foto di esempio con il sensore principale durante il giorno:

Se vogliamo catturare più elementi nella scena senza allontanarci, possiamo utilizzare il sensore grandangolare con il seguente risultato:

Ci permette inoltre di applicare uno zoom 2x, che non è ottico, ma aumenta digitalmente l’immagine catturata dalla fotocamera principale:

La modalità ritratto o l’effetto bokeh sono ben risolti, ha una propria modalità nell’app della fotocamera e un indicatore verde indica quando la sfocatura dello sfondo è stata raggiunta per le riprese:

Questa modalità non funziona solo nei ritratti di persone, ma funziona anche nelle foto di oggetti in cui desideriamo uno sfondo diffuso:

Per quanto riguarda il sensore macro da 2 MP, è di qualità piuttosto scarsa, come spesso accade in questi casi. Non toglie nulla al buon set fotografico del OnePlus Nord, ma non aggiunge nulla oltre all’affermare che monta quattro fotocamere:

La fotografia notturna è un aspetto fondamentale, ed è molto ben risolto per uno smartphone di questo prezzo. Il sensore principale da 48 MP è lo stesso utilizzato dal OnePlus 8, quindi rappresenta una garanzia:

La modalità notturna, o «paesaggio notturno», come viene chiamata nell’app della fotocamera, riesce a catturare più luce e migliora i risultati in queste situazioni:

Per quanto riguarda la fotocamera frontale, abbiamo un sensore principale di qualità superiore, e un grandangolo utile nelle foto di gruppo, in quanto permette a più persone di uscire senza allontanare troppo il telefono. Inoltre, un algoritmo riduce la distorsione ai bordi tipica degli obiettivi grandangolari.

Nello specifico, questi sono i due sensori frontali del OnePlus Nord:

  1. 32 MP: sensore Sony IMX 616, apertura f/2.45.
  2. 8 MP: grandangolo 105º, apertura f/2,45.

I selfie offrono un alto livello di dettaglio, che ci permetterà di caricare contenuti di qualità sui social network, come questo esempio:

A livello video, OnePlus Nord può registrare 4K fino a 30 fotogrammi al secondo e in FHD fino a 60 fps. Offre una modalità super slow motion di 240 fps con risoluzione FHD e l’opzione per registrare i timelapse in modo nativo.

Android quasi puro con miglioramenti di OnePlus

Nel OnePlus Nord troviamo Android 10 come sistema operativo, sotto il livello di personalizzazione OxygenOS 1.5 del produttore.

Si tratta di una personalizzazione peculiare, dal momento che non è molto distante dall’Android «puro» di Google a livello estetico e funzionale, e si limita ad aggiungere alcune migliorie in aspetti specifici.

OxygenOS offre un’esperienza molto buona, non solo in termini di interfaccia e fluidità, ma anche con gli aggiornamenti. OnePlus aggiorna da anni i suoi smartphone molto presto dopo l’arrivo delle nuove versioni di Android, e questo strato molto leggero è ciò che lo rende possibile.

Non ci sono ancora date ufficiali per Android 11, ma OnePlus 8 e Nord dovrebbero riceverlo poco dopo il lancio di Google, almeno se il produttore segue la stessa politica del passato.

All’interno delle impostazioni di OxygenOS troviamo alcuni extra, come la protezione dell’apertura di app specifiche con una password, l’utilizzo di scorciatoie con tratti sullo schermo o la duplicazione di applicazioni.

C’è anche uno «Spazio di gioco» dedicato al gaming, che ottimizza i giochi per sfruttare tutta la potenza di OnePlus Nord, e ci permette di limitare le notifiche che riceviamo durante i giochi.

OnePlus torna con successo ai cellulari «economici».

L’impegno di OnePlus per espandere il proprio catalogo ha senso, dal momento che i suoi principali cellulari sono aumentati di prezzo (come i suoi rivali) e hanno lasciato da parte gli utenti con un budget limitato.

El OnePlus Nord propone una buena alternativa en la gama media premium, que por 399 euros ofrece una gran relación-precio. Un rango de precios donde encontramos smartphones muy completos, potentes y capaces de sacar fotos destacables.

Es cierto que sus principales rivales, el Xiaomi Mi 10 Lite 5G y el Realme X50 parten de una cifra 50 euros inferior usando el mismo procesador. De todas formas, el OnePlus Nord añade extras de hardware frente al Mi 10 Lite (carga más rápida, mayor RAM y doble cámara selfie) y la experiencia de OxygenOS es mejor que Realme UI del X50.

Desde luego, el segmento está muy reñido, pero el OnePlus Nord es una opción competitiva, que toma muchas de las virtudes del OnePlus 8 y las pone al alcance de más usuarios gracias su coste ajustado.

Compra: OnePlus Nord (Amazon)

Puntos fuertes del OnePlus Nord en nuestra review

  1. Buena pantalla AMOLED a 90 Hz.
  2. Gran fotografía en su rango de precio.
  3. OxygenOS ofrece una buena experiencia de Android casi puro.
  4. Amplia batería y carga rápida a 30 W.

Puntos débiles del OnePlus Nord en nuestra review

  1. Cámara macro de utilidad limitada.
  2. Un único altavoz de calidad justa.
  3. Sin jack de 3,5 mm ni ranura para MicroSD.

Nuestra valoración

  1. Diseño: 8
  2. Pantalla: 8
  3. Hardware: 8
  4. Autonomía: 8
  5. Cámara: 8
  6. Software: 9
  7. Precio: 7
  8. Puntuación global: 8

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba