Reviews

Amazon Echo e Amazon Echo Dot, due sfere magiche dal suono accattivante

Amazon l’ha fatto di nuovo. I nuovi altoparlanti Amazon Echo ed Echo Dot hanno colpito nel segno, secondo noi. Siamo abituati all’innovazione estetica in ogni nuovo dispositivo che presenta già un miglioramento tecnico rispetto ai modelli precedenti. Questa volta il miglioramento, soprattutto nel suono, è più che evidente. Analizzeremo le chiavi del tuo nuovo prodotto in questa recensione.

Tutto parte, come sempre, da quell’affascinante momento dell’apertura della scatola. Questa volta troviamo due dispositivi sorprendenti, qualcosa come due sfere magiche apparse nei film della nostra infanzia. Uno di questi sembra più imponente, Amazon Echo; un altro appare come una simpatica versione mini della precedente: l’Amazon Echo Dot.

Dal primo momento entrano attraverso gli occhi. Con i nuovi smart speaker di Amazon abbiamo messo da parte la forma a disco da hockey che le versioni precedenti presentavano e abbiamo trovato un prodotto rotondo nella sua forma, e per noi, anche nel suo contenuto.

Li fissiamo, li tocchiamo, quasi li abbracciamo. Stare di fronte a loro ci fa pensare a quei veggenti con le loro palle magiche che promettono di indovinare il futuro. C’è qualcosa che ci fa sentire come Aladdin quando fa gli auguri alla sua meravigliosa lampada. Ma la lampada Amazon è stata modernizzata ed è diventata una palla il cui fondo si illumina quando ci parliamo.

E, cosa più importante, il genio della lampada ci esaudirà più di tre desideri. Ora ci assiste con le nostre necessità più ordinarie, ci aiuta con la lista della spesa, fa ascoltare la nostra musica preferita o accende la lampadina in cucina. Prima di tutto, facciamo le presentazioni. Il genio nella lampada ora vive nella nuvola e si chiama Alexa.

Dal canto suo, l’ anello di luce LED alla base dell’altoparlante ci trasporta ogni volta che parliamo con l’estetica di un film di fantascienza nel nostro soggiorno. Quando si chiede qualcosa ad Alexa, una luce verde e planetaria ci dice che sta ascoltando. La stessa luce che nasce quando ci parla.

E prima di dettagliare le funzionalità di Amazon Echo e Amazon Echo Dot, avanziamo l’aspetto che ci è piaciuto di più: il suono. In questi tempi in cui siamo così tanto a casa, il suono surround ci porta in una discoteca dove ci godiamo la musica che ci piace di più. Notiamo una sfumatura, in questo aspetto la differenza tra i due dispositivi è importante. L’Echo Dot non raggiunge un livello così alto nel suo suono.

Specifiche Amazon Echo

  1. Suono: 1 woofer al neodimio da 3 pollici, 2 tweeter da 0,8 pollici. Dolby Atmos. Ingresso/uscita audio.
  2. Dimensioni: 144 x 144 x 133 mm.
  3. Peso: 970 grammi.
  4. Connettività: WiFi ac A2DP, AVRCP..
  5. Assistente virtuale: Alexa.
  6. Prezzo: 99,99 euro.
  7. Lingue disponibili: inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo.

Acquista: Amazon Echo (Amazon)

Amazon Echo Dot, specifiche

  1. Suono: altoparlante da 1,6 pollici. Uscita audio da 3,5 mm per l’uso con altoparlanti esterni.
  2. Dimensioni: 100 mm x 100 mm x 89 mm.
  3. Peso: 328 grammi.
  4. Connettività: WiFi ac A2DP, AVRCP.
  5. Assistente virtuale: Alexa.
  6. Prezzo: 59,99 euro.
  7. Lingue disponibili: inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo.

Acquista: Amazon Echo Dot (Amazon)

un design rotondo

Abbiamo già commentato che siamo rimasti positivamente sorpresi dal nuovo design dell’Echo e dell’Echo Dot. In realtà, il formato dell’uno e dell’altro è lo stesso. L’unica differenza evidente tra l’uno e l’altro è la dimensione, molto più piccola nel Dot (100 x 100 x 89 mm) rispetto al fratello maggiore (144 x 144 x 133 mm).

La sua forma sferica ci sembra un grande successo da parte di Amazon. È vero che danno l’impressione di pesare di più rispetto ai modelli precedenti, ma non sembra essere un aspetto fondamentale. Queste sfere magiche intendono diventare una presenza costante nelle nostre stanze e nell’uso quotidiano. E sarebbe mentire se neghiamo che si adattano perfettamente a ogni angolo della nostra casa. Molto meglio, a nostro avviso, rispetto ai suoi predecessori.

Forse possiamo obiettare. La sua nuova struttura ci impone di avere più spazio in casa ed è inevitabilmente molto più difficile nasconderli. Dai, se vuoi avere uno smart speaker nascosto che non risalti troppo, il nuovo Echo non è il tuo dispositivo.

I due modelli hanno un tessuto nella parte superiore che ottimizza il suono che proviene dagli altoparlanti e una parte inferiore in plastica, dove compare l’anello di luce che indica l’interazione con Alexa.

In questo momento in cui il rispetto per l’ambiente ha cessato di essere una raccomandazione per diventare una responsabilità, Amazon assicura che la rete che ricopre il nostro Echo sia realizzata con materiali riciclati al 100%.

A coronamento dei dispositivi, vengono utilizzati quattro pulsanti per azionare manualmente gli altoparlanti Echo. La verità è che avremmo voluto un’estetica diversa per questi pulsanti, per distinguerli un po’ meglio. A nostro avviso passano inosservate e non è facile accedervi in ​​modo intuitivo.

In ogni caso sono abbastanza utili, soprattutto quando vogliamo coprire le orecchie di Alexa. I pulsanti ci permettono di scollegare i microfoni, abbassare e alzare il volume e richiedono l’attenzione del nostro assistente.

Per quanto riguarda i connettori, il retro dell’Echo ha un cavo di alimentazione, poiché l’altoparlante non ha una batteria, e un connettore di ingresso e uscita audio da 3,5 millimetri. La sua disposizione riesce molto a nascondere i cavi, che in un dispositivo intelligente con queste caratteristiche è preferibile che non siano visibili.

L’Echo Dot include anche un jack audio da 3,5 millimetri, ma in questo caso limitato all’uscita.

I due altoparlanti Echo si possono trovare in tre colori: antracite, blu-grigio o bianco. Tutto molto elegante e abbinabile alla casa. Ma a volte ci manca un po’ più di audacia in alcune delle opzioni da parte di Amazon. Quanto costerebbe ad Amazon mettere a catalogo uno speaker viola o giallo?

La confezione include anche un cavo per il collegamento alla rete. È abbastanza lungo, più di un metro, il che è abbastanza interessante se abbiamo un grande spazio e vogliamo averlo in un posto lontano dalla presa.

Alexa, il genio che ci risponde dal cloud

Parliamo un po’ del genio della lampada che si nasconde in queste sfere. La vera star degli altoparlanti Echo: Alexa.

Passiamo in secondo piano per i più sprovveduti. Alexa è l’assistente vocale di Amazon, ovvero l’equivalente dell’Assistente Google di Google o di Siri di Apple. Tutti loro sono arrivati ​​a cambiare un po’ il nostro rapporto con i nostri dispositivi e, a volte, diventano una compagnia divertente. Ti lasciamo una serie di curiosi comandi vocali per Google Assistant e Alexa così puoi farti una risata.

Ma concentriamoci sul nostro Alexa, quello integrato negli altoparlanti Amazon. Vediamo come va con le lingue. In Echo il nostro assistente è disponibile in cinque lingue (spagnolo, inglese, francese, tedesco e giapponese).

Vorremmo padroneggiare tutte queste lingue, ma, nel caso di un assistente virtuale, ci sembra un po’ scarso, ancor di più rispetto al numero di lingue parlate da altri assistenti. Dovrai dargli tempo per saperne di più.

L’Alexa che emerge dall’Amazon Echo e dall’Echo Dot ci fa molta compagnia, sia chiaro. È un piacere chiacchierare con lei un po’ di tutto. Forse è un pregiudizio o il confronto con gli altri partecipanti, ma la verità è che ci sembra che il suo tono sia ancora molto robotico, che sottrae molto calore ai discorsi.

Ora, non possiamo lamentarci del tuo ascolto. Nonostante continui ad avere alcuni problemi di comprensione con le frasi subordinate, se le facciamo commenti o domande specifici, risponde sempre affettuosamente. Ebbene, e non manca quel tono buffo e sarcastico che tanto ci piace.

Abbiamo avuto l’Echo e l’Echo Dot in due spazi diversi, ma abbastanza vicini alla casa e la verità è che le risposte non si sono mai sovrapposte o confuse. Abbiamo potuto vedere come si è attivata la luce LED dei due dispositivi, ovvero Alexa ci stava ascoltando, ma ha risposto solo quello più vicino a noi.

Naturalmente, l’ utilità di Alexa è ancora più che dimostrata. Le sue possibilità sono enormi. L’autunno è una stagione climatica molto variabile. Poter chiedere ad Alexa com’è il tempo prima di aprire l’armadio e scegliere il maglione più sottile o più spesso non ha prezzo.

Né ha la capacità di risolvere istantaneamente le operazioni matematiche più difficili o il suo aiuto in modo da non dimenticare nulla nella lista della spesa. Basta dire «Alexa, aggiungi olio alla lista della spesa» e, come per magia, l’olio apparirà nella lista della spesa della nostra app Amazon Alexa.

E ovviamente, se ce l’abbiamo in camera da letto, sa essere la migliore sveglia. Non funziona male neanche come timer che ci dice quando sono trascorsi i minuti necessari alla cottura dei nostri cibi in forno.

Un’installazione molto semplice con l’app Amazon Alexa

Un punto a favore di Echo è che la sua installazione è estremamente veloce e semplice. Dobbiamo solo dedicare qualche minuto per metterli in funzione. Per prima cosa, basta collegare il cavo che viene fornito nella confezione alla presa di corrente.

Quindi, se non lo abbiamo scaricato, è il momento di scaricare l’app Amazon Alexa, dove completeremo la rapida installazione e avvieremo tutte le funzioni dei nostri altoparlanti.

  1. Andiamo alla sezione Dispositivi.

  1. Aggiungiamo lì il nostro Echo o Echo Dot, scegliamo la rete WiFi, inseriamo la password e si connette.
  2. In quel momento ci chiederà in quale stanza lo collocheremo e lo selezioniamo.

  1. Quindi possiamo indicare la posizione esatta in cui utilizzeremo il nostro dispositivo
  2. Ora possiamo iniziare a chiedergli routine, musica, qualunque cosa vogliamo. Alexa diventa un’altra a casa nostra.

Un intero sistema audio sferico

Dobbiamo confessare che questa è una delle sezioni che ci ha sorpreso di più. E positivamente. Il suono di Amazon Echo riempie la stanza in cui lo posizioniamo. Particolarmente raggiunti sono i toni più profondi, che di solito sono i più difficili da sfumare in questo tipo di dispositivo.

Scommettiamo su Elvis Presley per dimostrarlo e il re del rock riempie la stanza. Sembra di averlo davanti a noi che canta, perfettamente truccato con il parrucchino e i movimenti pelvici. Amazon Echo ci aiuta a vivere la musica da vicino.

E diciamo solo Echo perché è qui che abbiamo trovato la principale differenza rispetto all’Echo Dot, nel suono. Quello dell’Echo Dot ci sembra molto più metallico, meno profondo, più limitato nelle sfumature. Ora, se la musica non è la tua priorità su questi altoparlanti intelligenti, Alexa ci risponde con lo stesso tono su entrambi i dispositivi.

E cosa cambia tra l’uno e l’altro in modo da percepire questa differenza di suono? Amazon Echo è dotato di un woofer al neodimio da tre pollici e una coppia di tweeter da 0,8 pollici. In realtà, ha le stesse caratteristiche della versione precedente, ma la sua configurazione interna consente di ottenere un suono Dolby più chiaro e ricco.

Inoltre, gli smart speaker analizzano e si adattano, grazie alla loro tecnologia «adaptive sound», all’ambiente in cui li collochiamo, con la quale l’acustica è molto migliorata rispetto alle versioni precedenti.

Amazon Echo include il protocollo Zigbee

Se vuoi connettere facilmente tutti i dispositivi smart della tua casa, troverai molto interessante che Amazon Echo includa la tecnologia Zigbee, che fino a poco tempo fa era presente solo negli altoparlanti di fascia alta, come il precedente Echo Plus.

Grazie a questo protocollo tecnologico potremo controllare tutti i nostri dispositivi domotici compatibili senza dover scaricare un’altra applicazione. Lampadine, sensori di umidità, aria condizionata, tapparelle… Con Echo possiamo dire che la nostra casa diventerà uno spazio completamente connesso e intelligente.

Altoparlanti intelligenti per goderti ancora di più Alexa

Come vi abbiamo raccontato in questa recensione, siamo stati molto contenti delle possibilità offerte dai nuovi altoparlanti Amazon, in particolare con gli Echo. Ora è il momento di pensare se vale la pena acquistarli se abbiamo già versioni precedenti.

Come abbiamo indicato, Amazon Echo ha un prezzo di 99,99 euro e l’ Echo Dot a 59,99 euro. E, in effetti, pensiamo che, soprattutto nel caso dell’Echo, dobbiamo valorizzare l’importanza che diamo al suono.

Se trascorriamo le nostre giornate ascoltando musica con altoparlanti intelligenti, ti consigliamo di fare uno sforzo perché te ne accorgerai davvero. L’Echo trasforma la tua casa in una piccola discoteca ricca di sfumature e funziona come un ottimo sistema audio.

Se, invece, hai già uno smart speaker e lo desideri principalmente come assistente personale, in modo che Alexa ti aiuti nella vita di tutti i giorni, la differenza probabilmente non è così grande da fare di nuovo un investimento.

Ora, se non hai un dispositivo con queste caratteristiche, pensiamo che sia un’opzione eccellente per te per ottenere un po’ di Echo. Ancora una volta ti diremmo di scegliere l’uno o l’altro a seconda dell’importanza che dai al suono.

E per concludere, insistiamo: le nuove sfere magiche di Amazon ci hanno sorpreso positivamente, soprattutto per il loro design e sound. Siamo sicuri che sia Amazon Echo che Echo Dot diventeranno protagonisti in molte case in tutto il mondo.

I punti di forza di Amazon Echo e Amazon Echo Dot nella nostra recensione

  1. Design sferico che si adatta perfettamente agli spazi.
  2. Ottimo suono, soprattutto su Amazon Echo.
  3. Buona interazione con dispositivi intelligenti.
  4. Alexa, un’assistente attenta alle nostre esigenze.

Punti deboli Amazon Echo e Amazon Echo Dot nella nostra recensione

  1. Pulsanti superiori non intuitivi.
  2. Se la nostra priorità è l’assistenza di Alexa, non differiscono troppo dalle versioni precedenti.
  3. Voce metallica e innaturale di Alexa.
  4. Ci mancano più lingue.

La nostra valutazione

  1. Disegno: 10
  2. Comodità: 8
  3. Suono: 9
  4. Alessia: 8
  5. Prezzo: 7
  6. Punteggio complessivo: 8,4

Acquista: Amazon Echo (Amazon)

Acquista: Amazon Echo Dot (Amazon)

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba