Reviews

Xiaomi Redmi Note 9T, buona autonomia, connettività 5G e ottimo rapporto qualità prezzo

La famiglia Redmi aumenta ulteriormente i suoi membri con l’arrivo del suo primo cellulare 5G, stiamo parlando dello Xiaomi Redmi Note 9T, abbiamo già perso il conto di tutti i cellulari che possiamo trovare in questa gamma, ma il Note 9T è arrivato a spiccano tra tutti loro, in questa recensione valuteremo tutti i loro punti di forza e di debolezza.

Il recente arrivo del 5G in molte città spagnole rende la navigazione web molto veloce e la famiglia Redmi arriva con questa tecnologia per la prima volta nel suo nuovo Redmi Note 9T al prezzo di € 249,99, quasi imbattibile per la fascia media con queste grandi caratteristiche e brutali autonomia.

Uno dei lati più positivi dello Xiaomi Redmi Note 9T è il suo schermo da 6,53 pollici, che nonostante sia alquanto grande, è molto comodo in una mano grazie al suo retro antiscivolo, oltre ad avere il processore Dimensity 720U (MT6853), stesso processore del suo rivale, il Realme 7, con connettività 5G.

Per quanto riguarda la sua memoria, i 4 GB di RAM sono insufficienti, ma lo spazio di archiviazione non è insufficiente in quanto lo Xiaomi Redmi Note 9T ha 128 GB di spazio di archiviazione oltre a una batteria infinita da 5.000 mAh con ricarica rapida di 18 W.

Lo Xiaomi Redmi Note 9T viene fornito con Android 10 con il caratteristico livello di personalizzazione di Xiaomi, MIUI 12, che ci lascia grandi sensazioni da parte sua e dimostra quanto bene stia facendo Xiaomi con tutti i suoi terminali.

Il suo sensore di impronte situato sul lato destro del cellulare (che a sua volta funge da pulsante di blocco e sblocco) è molto veloce, ma è un po’ sconsigliabile posizionarlo in quel posto, ha anche un sensore a infrarossi e un altoparlante sul suo bordo più alto.

Quello di cui possiamo anche parlare molto bene è la sua tripla fotocamera con un sensore principale da 48 MP accompagnato da un’IA che offre ottimi risultati fotografici, anche se può essere migliorata.

design di successo

Lo Xiaomi Redmi Note 9T offre un design che non è fuori dall’ordinario, ma ci è piaciuto. Sebbene sia un po’ pesante con i suoi 199 g, la scocca posteriore in policarbonato ha una piccola trama ruvida che impedisce al cellulare di scivolare nella mano e lo fa molto bene.

Lo schermo da 6,53 pollici domina la parte anteriore, con una cornice inferiore più ampia rispetto agli altri:

La selfie camera è incastonata nello schermo in un unico foro situato in alto a sinistra con una dimensione media:

Sul retro avremo solo il modulo a tripla fotocamera e il flash LED che sporge di quasi 1 mm, ma dal design molto accattivante, posizionato in alto e questa volta al centro del dispositivo:

Sul lato destro abbiamo i pulsanti del volume e il pulsante di accensione/blocco, che a sua volta funziona come lettore di impronte digitali.

Sul lato sinistro, lo Xiaomi Redmi Note 9T ha solo il modulo per la scheda SIM:

Sul bordo inferiore possiamo vedere il jack per le cuffie da 3,5 mm , la porta di ricarica USB-C e un altoparlante:

Xiaomi Redmi Note 9T, specifiche

La famiglia Redmi di Xiaomi ha molti terminali, di fascia media e di fascia bassa, ma l’arrivo dello Xiaomi Redmi Note 9T fa aumentare il suo prestigio alla fascia media, dato che arriva anche con il 5G. Ecco cosa offre la nuova famiglia mobile Redmi:

  1. Schermo: IPS FHD+ da 6,53 pollici con rapporto 19:9 e Gorilla Glass 5.
  2. Processore: MediaTek Dimensity 720 octacore 2,4 GHz.
  3. Memoria RAM: 4 GB.
  4. Memoria interna: 64 (UFS 2.1) o 128 (UFS 2.2) GB.
  5. Fotocamera posteriore: tripla con sensore principale da 48 MP, macro da 2 MP e ritratto da 2 MP.
  6. Fotocamera frontale: 13 MP.
  7. Connettività: Wi-Fi, Bluetooth e 5G.
  8. Porte e sensori: sensore di impronte digitali laterale, USB-C, jack da 3,5 mm e infrarossi.
  9. Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida da 18 W.
  10. Sistema operativo: Android 10 con MIUI 12.
  11. Prezzo: 249,99 euro.

Acquista: Xiaomi Redmi Note 9T (Aliexpress)

Tripla fotocamera con ottimi risultati

Lo Xiaomi Redmi Note 9T monta una tripla fotocamera posteriore con sensore da 48 MP che offre ottimi risultati. È vero che non spicca in termini di resto della fascia media, ma possiamo dire che la post-elaborazione tramite la sua AI ottiene risultati migliori.

Questi sono i tre sensori posteriori:

  1. 48 MP: Sensore principale tipo ISOCELL f/1.79, pixel da 0,8 µm.
  2. 2 MP: sensore ritratto tipo CMOS f/2.4, pixel 1.75 µm.
  3. 2 MP: sensore macro di tipo CMOS f/2.4, pixel da 1,75 µm.

Vediamo la prima foto scattata con la fotocamera principale da 48 MP in buone condizioni di luce, utilizzando di default anche la tecnologia Pixel Binning (o Quad Pixel), che raggruppa i pixel quattro per quattro.

Il sensore macro lascia molto a desiderare, perché essendo di soli 2 MP possiamo notare molti difetti:

La modalità ritratto dello Xiaomi Redmi Note 9T funziona su persone, animali e oggetti, e si comporta molto bene, nonostante abbia qualche difficoltà con i capelli:

La selfie camera è da 13 MP f/2.25 (1.12 µm pixel), e otteniamo buoni risultati:

Per quanto riguarda la fotografia notturna, questo aspetto è un punto da migliorare in tutti i cellulari, nel caso dello Xiaomi Redmi Note 9T possiamo vedere che nelle foto notturne appare una grande quantità di effetto olio:

Schermo infinito e doppio altoparlante

Con il tempo, i terminali di fascia media diventano dispositivi multimediali perché possiamo usarli come lettori musicali quando usciamo per fare sport o video se abbiamo un dispositivo smart a casa.

Nello Xiaomi Redmi Note 9T il suono è davvero buono grazie ai suoi due altoparlanti, e anche con le cuffie cablate ha un ottimo audio con bassi accettabili, anche se ai livelli più alti possiamo vedere qualche distorsione, evidente in situazioni senza rumore esterno.

La saturazione del tuo schermo fa sì che alcuni colori ne risentano, in termini di angoli di visuale possiamo dire che sembrano molto buoni. Il foro della selfie camera non è molto ampio e non abbiamo un sensore di impronte sullo schermo, ma su uno dei suoi lati.

Grande potenza e fluidità nel suo strato

Lo Xiaomi Redmi Note 9T ha prestazioni discrete in alcune attività, come i giochi o quando abbiamo molte applicazioni aperte, ma possiamo dire che per ogni giorno foto, videochiamate e messaggistica sono all’altezza di un Redmi con grande fluidità.

Le prestazioni dello Xiaomi Redmi Note 9T sono supportate da questo hardware:

  1. MediaTek Dimensity 720 (MT6853) 8 core fino a 2,4 GHz (7 nm) come processore.
  2. GPU Mali-G57 come grafica.
  3. 4 GB di RAM DDR4X.
  4. 128 GB di memoria UFS 2.2.

Il sistema operativo dello Xiaomi Redmi Note 9T è Android 10, anche se avremmo apprezzato la nuova versione, ma accompagnato dal layer MIUI nella sua versione 12.0.1 si comporta molto bene con un utilizzo medio, inoltre con l’arrivo del 5G lo faremo buona navigazione veloce.

Questo è il punteggio che lo Xiaomi Redmi Note 9T ottiene su Geekbench, un popolare test delle prestazioni:

Per quanto riguarda i giochi, come accennato in precedenza, il processore Dimensity 720 è piuttosto equo, perché in giochi come Asphalt 9 possiamo vedere grandi cali di frame (fotogrammi al secondo) mentre giochiamo.

Buona batteria con ricarica rapida da 18 W

Lo Xiaomi Redmi Note 9T ha una batteria da 5.000 mAh, una buona cifra che permette di raggiungere più di 2 giorni di autonomia con un massimo di 8 ore di schermo acceso, essendo un po’ prudenti possiamo arrivare a 3 giorni. Senza dubbio, l’autonomia dello Xiaomi Redmi Note 9T è un ottimo punto da evidenziare.

Per quanto riguarda la sua ricarica rapida di 18 W, possiamo vedere che si carica abbastanza rapidamente, raggiungendo il 50% in appena 1 ora e una carica completa in quasi 2 ore. I valori che possiamo notare sono alquanto bassi, ma se pensiamo alla sua capacità di 5.000 mAh, è alquanto giustificabile.

Abuso di bloatware con MIUI 12

Uno dei punti che ci piacciono di meno e che è qualcosa che scredita notevolmente lo Xiaomi Redmi Note 9T è l’ abuso che ha del bloatware, poiché viene fornito con troppe applicazioni e giochi installati di serie.

Ci auguriamo che Xiaomi Redmi Note 9T venga aggiornato presto alla nuova versione di Android, ma fino a quando Xiaomi non rilascerà la nuova versione di MIUI pensiamo che ciò non accadrà. Nel frattempo, c’è da immaginare che riceverà l’imminente MIUI 12.5.

Ecco come appare il sistema operativo dello Xiaomi Redmi Note 9T:

Xiaomi vuole allargare ulteriormente la famiglia

Ci sono molti modelli nel catalogo Xiaomi, ma nonostante ciò, non smettono di rilasciare nuovi cellulari come Xiaomi Redmi Note 9T accompagnato da 5G, l’unico della famiglia Redmi.

Ovviamente, lo Xiaomi Redmi Note 9T ha grandi rivali nella fascia di prezzo, come il Realme 7, il suo principale concorrente, e il Motorola Moto G 5G Plus recentemente analizzato.

Nonostante ciò, in termini di rapporto qualità-prezzo possiamo dire che Xiaomi Redmi Note 9T è un cellulare molto capace che soddisfa tutte le aspettative per un utente medio.

Acquista: Xiaomi Redmi Note 9T (Aliexpress)

I punti di forza dello Xiaomi Redmi Note 9T nella nostra recensione

  1. Tutti i tipi di connessioni wireless, incluso 5G.
  2. Ottima autonomia.
  3. Buona potenza per la sua categoria.

Punti deboli dello Xiaomi Redmi Note 9T nella nostra recensione

  1. La versione di Android 10 non è più la più attuale.
  2. Troppi bloatware.
  3. La resa fotografica è migliorabile.

La nostra valutazione

  1. Disposizione: 8
  2. Schermo: 7
  3. Hardware: 6
  4. Autonomia: 10
  5. Camera: 6
  6. Software: 7
  7. Prezzo: 8
  8. Punteggio complessivo: 7,4

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba