criptovalute

Tendenze in DeFi che segneranno questo 2021

Mentre tutti gli occhi sono puntati sulla crescita esponenziale di Bitcoin, che porta più di un utente ad accedere a piattaforme diverse per gestire le proprie criptovalute, non possiamo perdere di vista cosa succede con la finanza decentralizzata. Anche molti dei principali esponenti di questo campo si stanno rivalutando e, quindi, è conveniente che si conoscano le tendenze in DeFi che segneranno questo 2021.

Ed è che sebbene il 2020 sia stato l’anno in cui la maggior parte del pubblico ha scoperto l’esistenza della finanza decentralizzata, è in questo che tutti si aspettano che finiscano di esplorare. Le aspettative per il futuro sono enormi. Questo ecosistema nasce infatti dalla travolgente partecipazione ai Cripto247 Awards, dove era indiscutibilmente considerato il futuro degli investimenti online.

Considerando tutto questo, e che abbiamo già chiarito l’importanza della DeFi e l’importanza di rendere accessibili i servizi finanziari, ci concentreremo su alcune delle tendenze per i prossimi mesi.

Tendenze DeFi che vedremo nel 2021

Prodotti di prestito tranche

Anche se è vero che i tassi di interesse nell’universo DeFi cambiano continuamente e che questa volatilità è un impedimento per chi cerca rendimenti sicuri e stabili nel medio termine, le tranche potrebbero rappresentare una soluzione. Del resto, stiamo parlando di un buon esempio della capacità di integrazione di queste tecnologie, con un nuovo prodotto che si aggiunge ai già noti finanziamenti.

Sfide per commissioni elevate

I movimenti che effettuiamo intorno alla finanza decentralizzata richiedono solitamente il pagamento di commissioni elevate. Possiamo vedere cosa succede alla blockchain di Ethereum. Di conseguenza, diversi tipi di blockchain stanno cercando di attirare diverse applicazioni DeFi, quasi sempre basate su Ethereum.

A queste commissioni elevate rispondono già alcuni progetti come i protocolli Layer 2 / Layer 2. La cosa interessante è che accumulano o raggruppano diverse transazioni prima di comunicarle alla rete principale di Ethereum. Di conseguenza, i pacchetti cumulativi, come sono noti, stanno attirando investitori.

Tokenizzazione e interoperabilità

Un po’ in relazione al punto precedente, dobbiamo sapere che gli effetti della rete Ethereum sono ciò che hanno portato altre applicazioni DeFi a non riscrivere subito i loro nuovi smart contract.

Sempre più risorse crittografiche vengono tokenizzate in Ethereum, come Bitcoin o Filecoin. Si prevede che l’approfondimento di questa moda sarà una delle tendenze in DeFi che segnerà questo 2021.

Né potremmo escludere che l’interoperabilità tra diverse blockchain possa aumentare. E mentre c’è spazio per altri outsider, gli esperti ritengono che ciò attiverà i protocolli Layer2 / Layer 2, già interoperabili.

La mobilità dell’ETH in gioco

La fase 0 è la prima delle fasi di ETH 2.0. È stato lanciato lo scorso dicembre e ha portato con sé alcuni ripensamenti. In particolare, dal contratto di deposito del novembre precedente.

A quel tempo, quasi tutti andavano per questa uscita sapendo che il loro ETH sarebbe rimasto bloccato per un paio d’anni. Tuttavia, e come previsto d’altronde, esistono già soluzioni DeFi per chi vuole ottenere liquidità. Ad esempio, i prestiti USDC di LiquidStake sugli ETH partecipanti.

CBDC

Quando ci concentriamo sulla valuta digitale della banca centrale, la valuta digitale della banca centrale o CBDC e su come appare un’economia da essa, possiamo notare che lo sviluppo del suo computer dipende assolutamente dalle blockchain. Di conseguenza, è da ritenere che la CBDC arrivi non solo con i soldi di ciascuna Banca Centrale, ma anche con una serie di applicazioni pensate per spostare quei beni.

L’ascesa del DEX

Ad oggi, ad eccezione di un magro 4%, quasi tutto lo stack ETH è su scambi decentralizzati e diversi protocolli di prestito. Sebbene questi ultimi controllino una parte molto più ampia della liquidità totale, il loro tasso di crescita è stato molto più lento. Immancabilmente, durante questo 2021, i DEX finiranno di posizionarsi come quelli che controllano la maggior parte di TVL nello spazio DeFi.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba