Applicazioni

Linguaggio di programmazione di base: cos’è, elementi e altro

Dovresti sapere che la programmazione è uno dei compiti più importanti e affascinanti nel mondo dell’informatica. Avere una competenza nello sviluppo di software è un vantaggio di cui chiunque voglia avventurarsi in questo campo dovrebbe essere consapevole. Leggi qui tutto sul linguaggio di programmazione Basic e cosa si può fare con esso.

Per poter muovere i primi passi, devi riconoscere i linguaggi di programmazione più famosi che esistono. BASIC si distingue tra i migliori, fornendo un ambiente con funzioni semplici e allo stesso tempo di facile comprensione, in modo che qualsiasi utente possa padroneggiare questa tecnica.

Cos’è il linguaggio di programmazione BASIC e qual è la sua storia nella programmazione?

BASIC è un acronimo che sta per Beginner’s All-purpose Symbolic Code for Beginners; e si riferisce a un linguaggio di programmazione rivolto soprattutto ai neofiti. È stato sviluppato nel 1964 sotto l’originale Dartmouth BASIC (dal nome del college che ha portato il professore ungherese John George Kemeney al livello delle sue conoscenze).

Questo linguaggio forniva una soluzione per l’epoca, poiché la programmazione in quel momento storico richiedeva agli utenti esperienza nei codici software personalizzati. Pertanto, BASIC può essere utilizzato come strumento di programmazione e allo stesso tempo per istruire gli studenti nella programmazione. Oggi ci sono dialetti che usano questo linguaggio per lo sviluppo. Questo è il caso del sistema operativo Gambas o AmigaSO.

Con tali codici di istruzione, è stato possibile semplificare l’utilizzo da parte di studenti o utenti inesperti. Inoltre, il linguaggio non è stato creato appositamente, il che significa che potrebbe essere utilizzato in qualsiasi progetto in quanto consentiva funzionalità avanzate pur essendo interattivo allo stesso tempo.

L’accettazione di questa lingua fu buona, anche se nel 1975 si espanse notevolmente. E questo perché è stato introdotto nel microcomputer Altair 8800, che potrebbe contenere l’intero programma BASIC nella sua minuscola memoria. Ciò ha portato in modo significativo a progressi importanti, poiché fino ad ora tutte le altre lingue erano molto grandi e non potevano essere memorizzate su alcun dispositivo di archiviazione.

Alla fine degli anni ’70, dopo che Microsoft e Apple rilasciarono i loro PC, iniziarono a essere vendute le versioni BASIC per DOS. Ciò ha portato Microsoft ad affermare la leadership di questo linguaggio nel mondo dell’informatica. Ha anche ottenuto un forte supporto con la creazione di Visual BASIC con la compagnia di Bill Gates.

Quali sono gli elementi dei linguaggi di programmazione BASIC?

Gli elementi più notevoli di un linguaggio BASIC sono i seguenti:

1- Sintassi

Dovresti sapere che BASIC è un linguaggio di programmazione interattivo che è facile da interpretare per i principianti, quindi devono solo usare i comandi LET, PRINT, IF, INPUT e GOTO. Potranno così creare grafici, scrivere testi, leggere dati (sia numerici che testuali) e prendere decisioni relative alla lettera specifica.

Altri comandi di base come FOR e GOSUB verranno inclusi se una struttura dati viene aggiunta alla memoria. Inoltre, per evitare la numerazione obbligatoria delle righe, verrà utilizzato RENUMBER, che non è più comunemente usato nei dialetti BASIC moderni come XBASIC e BCX.

2- Controllo del flusso

Per risolvere il problema della procedura, sono stati creati operatori che avrebbero funzionato come subroutine. Ciò consente al BASIC di saltare senza accedere a parametri o variabili specifici. In questo modo, all’interno di una sequenza di procedure, è stato possibile tornare all’inizio o ricominciare da qualche altra parte.

Tali innovazioni sono state incorporate in QuickBASIC e BASIC PDS a metà degli anni ’80, impostando subroutine per istruzioni che non restituiscono valori e funzioni per quelle che lo fanno (sebbene entreremo più in dettaglio più avanti quando esamineremo le più importanti dialetti). di BASE).

3- Procedure

I programmatori hanno una libreria che è inclusa nelle procedure di questo linguaggio. Ciò ha portato al fatto che nella prima implementazione di questo linguaggio, gli utenti non potevano scrivere i propri processi, poiché dovevano farlo con il comando GOTO.

Ciò ha portato a una complicazione delle sequenze procedurali. Sono stati creati diagrammi molto disordinati che erano difficili da mantenere nel tempo e spesso solo i loro stessi programmatori potevano leggerli.

4- Tipo di dati

Dovresti sapere che ogni linguaggio derivato di cui discutiamo ha funzioni per gestire stringhe di caratteri e sottostringhe. Anche i tipi di dati riconoscibili, come nel primo dialetto di Dartmouth BASIC, erano numerici e stringhe di caratteri. Ciò significava che non esisteva un tipo intero, le stringhe erano di dimensioni variabili e i dati numerici erano a virgola mobile.

Oggi accade qualcosa di simile quando i dati numerici e le stringhe hanno tipi variabili. Per distinguere tra i due si usa un suffisso, con le stringhe che usano il segno «$». (es. INDIRIZZO $), ma non su dati numerici. A meno che tu non voglia specificare qualche caratteristica rilevante.

Se sono presenti array con più di 10 elementi, le variabili devono essere dichiarate prima di essere utilizzate. Funziona oggi, ma è possibile dichiarare le variabili prima di usarle. Questo perché, lavorando in questo modo, lo sviluppo è considerato una buona pratica nella programmazione delle funzioni. Se vuoi dichiarare queste variabili, devi usare la parola chiave DIM.

Tipi di programmi che possono essere sviluppati utilizzando i linguaggi di programmazione BASIC

Il linguaggio di programmazione BASIC si distingue per la sua versatilità, poiché permette la creazione di giochi, App mobili o di rete con protocolli HTTP, DNS, FTP o SMTP. Viene anche utilizzato per lavorare con database come MySQL o SQLite.

Pertanto, possiamo ugualmente affermare che l’ambiente fornito da BASIC è adatto a qualsiasi azienda e vantaggioso per qualsiasi livello di utenza.

Elenco delle variabili più popolari del linguaggio di programmazione BASIC

BASIC è un linguaggio che consente di utilizzare diverse variabili di programmazione. Di seguito vi mostriamo i compilatori più popolari, vantaggiosi e preferiti dagli utenti:

1- BASIC e QBASIC rapidi

Quick BASIC è un compilatore sviluppato da Microsoft nel 1985 basato su BASIC e utilizzato per DOS. Presentava la possibilità di adattarsi a un singolo floppy disk e offriva la possibilità di aggiungere o eliminare righe direttamente da un editor di testo.

In questo modo è stato possibile compilare un software eseguibile in DOS ed eseguire il programma senza chiudere l’editor di testo, riuscendo a cancellare il programma prima di creare il file. La versione 7.1 è stata l’ultima versione pubblicata nel 1990. Inoltre, molte persone, parlando di questo programma, si confondono con QBASIC, anch’esso open source, uscito addirittura un anno dopo e ispirato a Quick BASIC.

È QBASIC pienamente compatibile con i sistemi DOS, Windows, Linux e FreeBDS; ha anche un linguaggio strutturato che permette di creare subroutine e cicli while, garantendo così la compatibilità. Le costruzioni create possono essere modificate da etichette descrittive. Con questo linguaggio, l’utente è limitato nei tipi di dati creati dalle strutture e altri utilizzati per dati numerici o stringhe di testo.

Scarica Quick BASIC per Windows

2- Visual Basic

Questo è un linguaggio di programmazione creato dalla società Microsoft; la sua ultima versione stabile (numero 6) ha un ambiente di sviluppo integrato che permette di lavorare con un editor di testo, una struttura per testare e correggere gli errori che si verificano durante la creazione del programma.

Ha anche un compilatore per convertire il programma nel linguaggio Visual BASIC, con uno strumento per rimuovere le risorse non necessarie dalla libreria e con un’interfaccia utente grafica.

È essenziale lavorare su un’interfaccia di Data Access Objects e su ActiveX Data Objects  per fornire e recuperare informazioni dai database. Sempre nel 2001, l’interfaccia di programmazione Win32 è stata ritardata ed è entrato in uso .NET Framework fino a quando Microsoft non ha smesso di apportare aggiornamenti di sistema a marzo 2018.

Si basa sull’apprendimento molto veloce dell’utente, sulla facilità d’uso nel sistema operativo Windows e sulla capacità di creare rapidamente piccoli prototipi.

Scarica Visual BASIC per Windows

3- BASE D’ACQUA

Oggi è usato come interprete BASIC. Qualsiasi sistema operativo che disponga di un compilatore di linguaggio C può eseguire Bywater BASIC perché è in grado di supportare ANSI Minimal BASIC X3.60. Inoltre, questo dialetto è perfettamente compatibile con i sistemi DOS, Linux, UNIX e BDS.

Scarica Bywater BASIC per Windows

4- Base gratuita

Questo programma è basato su BASIC ed è un’estensione di QuickBASIC perché fornisce funzionalità come console e programmi eseguibili dell’interfaccia utente grafica (GUI). Fornisce inoltre un assemblatore online e puntatori; è inoltre strutturato con un insieme di funzioni implementate in modo dinamico e statico.

È in vigore dal 2004 e i suoi aggiornamenti possono essere scaricati dal seguente link:

Scarica FreeBASIC per Windows

5- Power BASIC (a pagamento)

È stato rilasciato sotto il nome di Turbo BASIC ed è stato sviluppato da PowerBASIC Inc nel 1989. Si caratterizza per essere un insieme di programmi che traduce ciò che è stato sviluppato dagli utenti in un linguaggio di programmazione più avanzato. Ha due versioni, una per MS-DOS e una per il sistema Windows.

Innanzitutto, il linguaggio è molto simile a QBASIC e al suo predecessore QuickBASIC. Nella seconda versione, è diviso in 2 sottotipi: Console e Windows. Ha una sintassi che contiene molte funzioni di Windows chiamate API di Windows.

Ha la facilità d’uso e la velocità con cui si confronta con altri linguaggi di programmazione. Ha anche un assemblatore online che ti consente di ottimizzare i tuoi codici.

Dovresti sapere che l’ultima versione stabile è stata rilasciata a maggio 2011 e puoi trovare compilatori per Windows e altri strumenti aggiuntivi sul suo sito Web ufficiale, per i quali dovrai pagare per scaricare i prodotti.

Scarica Power BASIC per Windows

6-BCX

Questo software gratuito è di utilità personale e professionale (in alcuni strumenti) puoi tradurre il tuo linguaggio di programmazione basato su BASIC in C e C++. Lo sviluppo di questo strumento è basato su QBASIC ed è completamente compatibile con DOS, Windows e Linux.

È stato pubblicato nel 1999 e non contiene numeri di riga o nomi di funzioni e subroutine con distinzione tra maiuscole e minuscole. Allo stesso modo, le variabili e gli array devono essere dichiarati prima dell’uso.

È bene sapere che la sua ultima versione è la 6.9.9 del 2004, che viene utilizzata per diversi sviluppi, ha anche diversi IDE.

Scarica BCX per Windows

7- BASE puro

Con questo compilatore, puoi creare programmi eseguibili di piccole dimensioni con una velocità meravigliosa. Funziona con Windows (32 bit e 64 bit), MacOS (sia x86 che x64), Linux (32 bit e 64 bit) e AmigaOS grazie allo stesso codice sorgente, quindi utilizza le funzioni API di ciascuno dei questi sistemi operativi.

Un’importante innovazione di PureBASIC è che le istruzioni possono essere aggiunte all’assembler in modo che funzioni tramite BASIC. In questo modo si ottiene un processo più efficiente e veloce.

Scarica Pure BASIC per Windows

Scarica Pure BASIC per Linux

Scarica Pure BASIC per iOS

8- Gamberi

Gambas si caratterizza per essere un ambiente informatico che ti garantisce di sviluppare programmi in un linguaggio derivato dal BASIC; è anche compatibile con Linux e BDS. Consente di utilizzare i comandi per creare moduli con pulsanti o altri strumenti in modo che possano essere allegati a database PostgreSQL, MySQL o SQLite.

È stato rilasciato nel 1999 come open source e fino ad oggi riceve costantemente i suoi aggiornamenti, quindi ci consente di continuare ad avere un ambiente di sviluppo davvero completo.

I suoi componenti sono un compilatore, un interprete per eseguire programmi, un archiviatore per i file che crea un insieme di file per gli archivi, in modo da semplificare il trasporto e l’archiviazione; ha anche una GUI e un IDE.

Scarica Gambas per Linux

9- YaBASIC

Questo linguaggio è caratterizzato dall’avere funzioni BASIC di base ed è progettato per Windows (da XP a 10), MacOS, Unix, Linux e PS2. Si può programmare con editor di testo, sebbene non sia uno strumento fondamentale per gli ambienti grafici di Windows e XFree86.

Scarica YaBASIC per Windows

10- XBASIC

È un programma che crea un ambiente per lo sviluppo di sistemi basati sul linguaggio BASIC. Sebbene sia stato creato nel 1988, è stato rilasciato gratuitamente solo nel 1999. È compatibile con i sistemi operativi Windows e Linux; ha anche un linguaggio strutturato che non usa i numeri di riga. Ha anche suffissi per testo e persino tipi di dati numerici.

È diviso in tre sezioni; la prima è la dichiarazione dei tipi di dati, la seconda e la terza sono rispettivamente funzioni di base e opzionali. Ciò consente un’ampia compatibilità con i programmi a livello binario.

Scarica XBASIC per Windows

11- HBASIC

HBASIC è un compilatore e debugger con funzionalità che semplificano la programmazione con oggetti. Offrono diverse funzioni speciali per l’input e l’output di determinati dati. Le librerie grafiche utilizzate provengono dalla comunità internazionale di KDE; è anche compatibile con GNU/Linux.

Scarica HBASIC per Linux

12- Solo BASE

Just BASIC è uno degli ambienti di programmazione più recenti che puoi trovare. È stato rilasciato nel 2004 come software gratuito. La sua particolarità è che ha ricevuto un aggiornamento un anno dopo il suo rilascio e da allora la sua distribuzione è stata attiva.

Si basa sui suoi predecessori Just BASIC e QuickBASIC ed è inteso solo per il sistema operativo Windows. È noto per la mancanza di un linguaggio compilato e per il fatto che il suo codice sorgente è salvato in formato .TKN. Ciò gli consente di occupare lo stesso spazio del file di origine, poiché non è tokenizzato.

Scarica Just BASIC per Windows

Quali sono i comandi di base dei linguaggi BASIC?

I comandi di base del linguaggio di programmazione Basic sono:

  • STAMPA: utilizzato per scrivere testi o creare grafica.
  • INPUT: Questo comando viene utilizzato per leggere i dati e salvarli in una variabile di testo o numerica. Per distinguere tra i due, nei messaggi di testo viene utilizzato un segno «$». Ad esempio, » INDIRIZZO $ «.
  • PER X =? A? NEXT: Questo comando viene utilizzato per creare un blocco di istruzioni ripetute utilizzando un contatore. Ad esempio, il comando dovrebbe scrivere una parola specifica 5 volte.
  • LOCATE RIGA, COLONNA – Questo è utile per localizzare il cursore su una griglia particolare in cui è suddiviso lo schermo.
  • Se? POI? ELSE END IF: Questo comando è necessario quando esiste una struttura di soluzione in cui è necessario inserire un criterio. Il sistema determinerà il risultato assegnato in base alla variabile

In questo post hai imparato cos’è il linguaggio di programmazione Basic senza tralasciare gli elementi che lo caratterizzano e i dialetti più famosi che esistono. Ci auguriamo che la nostra analisi ti sia piaciuta, che ti aiuterà a capire facilmente cos’è il BASIC.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba