Applicazioni

Differenze tra IPv4 e IPv6: come funzionano e qual è il migliore

I protocolli Internet sono un tipo di standard che funziona attraverso regole che controllano i pacchetti di comunicazione che passano attraverso la rete. Garantisce che tutti i computer collegati a una rete in tutto il mondo, parlino in un’unica lingua e possano essere integrati in sistemi di qualsiasi tipo.

I protocolli di rete sono oggi utilizzati per le connessioni di rete domestiche e aziendali. Nel tempo sono state sviluppate varie versioni dei protocolli, di cui IPv4 e IPv6 sono oggi le più utilizzate.

Cos’è il protocollo Internet e come funziona?

Qui ti insegneremo qualcosa in più su questo tipo di strumento e quali sono le principali differenze tra IPv4 e IPv6, che ti permetteranno di scoprire qual è il migliore da utilizzare. Per fare questo, tieni d’occhio tutto ciò che ti insegneremo in questo post.

Quando si decide di inviare una lettera o dei dati tramite una connessione Internet, è necessario disporre dell’indirizzo corretto del mittente. In genere, si tratta di indirizzi IP univoci che consentono ai pacchetti di dati inviati di raggiungere correttamente la loro destinazione. Funziona in modo molto simile ai documenti inviati a un indirizzo postale.

Pertanto, il protocollo Internet è un metodo che consente di trasmettere pacchetti di dati su una rete. Tali pacchetti sono solitamente suddivisi in pacchetti separati che diventano indipendenti, ovvero nessuno di essi influisce sugli altri pacchetti. Si noti che ogni computer ha almeno un indirizzo che lo identifichi e lo distingua dagli altri, e che ogni pacchetto conterrà gli indirizzi del mittente e del destinatario.

La sua funzione principale è garantire che tutti i pacchetti inviati su Internet possano raggiungere correttamente la loro destinazione. IP è un protocollo senza connessione e indica che non esiste alcun tipo di connessione tra le estremità e consente anche l’invio di pacchetti attraverso percorsi diversi in cui possono o meno arrivare rapidamente.

Non appena le informazioni raggiungono la corretta destinazione, il protocollo di controllo della trasmissione TCP le organizza nell’ordine corretto, tenendo conto che se un pacchetto è stato inviato per il percorso più breve, arriverà prima di quello inviato per il percorso più breve. percorso, indipendentemente dall’ordine in cui è stato inviato.

Differenze tra IPv4 e IPv6

Ogni volta che ti connetti a Internet dal tuo cellulare, tablet o computer, ti viene assegnato un indirizzo IP univoco, che sostanzialmente funziona come un numero di telefono che nessun altro può avere. Allo stesso modo, ogni volta che accedi a una pagina web, avrai anche un indirizzo IP univoco.

Quindi, dall’inizio dell’indirizzamento, Internet ha utilizzato ciò che è IPv4 e oggi utilizza l’indirizzamento IPv6; Ecco perché ti mostreremo qui quali sono le principali differenze tra IPv4 e IPv6.

IPv4

IPv4 è conosciuta come la versione standard, utilizzata dalla stragrande maggioranza dei dispositivi tecnologici e delle apparecchiature Internet; e normalmente questo tipo di IP si presenta così: 212.160.67.168.

È importante sapere che tutti questi numeri possono andare da 0 a 255 e sono separati da punti. L’hardware del computer di solito funziona con i bit, nel caso dei bit, un bit può avere due valori, potrebbe essere 0 o 1, quindi i bit sono ciò che ci consente di determinare stati come acceso o spento, più o meno, vero o falso, tra molti altri.

Questo è il modo in cui software e dispositivi informatici funzionano internamente, questo significa che ogni numero di bit IPv4 è 8 bit, o quello che può anche essere chiamato 1 byte; pertanto i loro indirizzi sono costituiti da 32 bit o 4 byte.

IPv6

IPv6 è un’altra versione espansiva di IP che la maggior parte delle persone ha classificato come alternativa al futuro. Nasce dal fatto che IPv4 non soddisfa le esigenze, arrivando così a esaurire gli indirizzi IP disponibili per identificare i milioni di computer e dispositivi che operano nelle reti Internet in tutto il mondo.

IPv6 è responsabile dell’assegnazione di 128 bit a ciascuno degli indirizzi IP, non solo di 32 bit come fa IPv4. Ciò significa che il numero di indirizzi IP disponibili è notevolmente superiore a quello di IPv4.

Ecco perché il numero di indirizzi IP per ciascun protocollo sarà più o meno lo stesso:

  • IPv4: 300.000.000
  • IPv6: 000.000.000.000.000.000.000

Questo è più che sufficiente per essere in grado di soddisfare milioni e milioni di richieste IP da parte di tutte le persone nel mondo dove vengono costruite sempre più apparecchiature tecnologiche che necessitano di connettività di rete per funzionare.

Con tutto questo, il passaggio da IPv4 a IPv6 è molto raro, principalmente perché i due protocolli sono incompatibili tra loro; ecco perché molte aziende e ISP continuano a non accettare questo nuovo protocollo della versione 6.

Differenze tra IPv4 e IPv6

Dettagli

IPv4

IPv6

impostazione dell’indirizzo

Supporta una configurazione DHCP e un anno.

Supporta la configurazione automatica.

Crittografia e autenticazione

non fornito

Fornito

Integrità della connessione end-to-end

irraggiungibile.

realizzabile.

caratteristiche di sicurezza

Dipende dalla tua applicazione.

IPSEC è integrato nel protocollo.

lunghezza dell’indirizzo

32 bit o 4 byte

128 bit o 16 byte

Spazio degli indirizzi

Può generare fino a 4,29 x 10 indirizzi.

Può produrre un numero piuttosto grande come 3,4×10. 38

Frammentazione eseguita

Mittenti e router di inoltro.

Solo dal mittente.

Come sapere che tipo di indirizzo IP ho su uno qualsiasi dei miei dispositivi?

Dovresti sapere che un indirizzo IP è quello che ti consente di identificare ciascuno dei computer sulla tua rete e allo stesso tempo ti consente di effettuare determinate impostazioni di rete e quindi consente ad altri computer di connettersi al tuo dispositivo.

Proprio come abbiamo già accennato, ogni dispositivo ha il proprio indirizzo IP, il che lo rende completamente unico, motivo per cui qui ti mostreremo come puoi scoprire quale indirizzo IP hai sul tuo PC o cellulare.

Per saperlo, segui i passaggi che spiegheremo nel prossimo testo:

1- Sul tuo cellulare

Se vuoi sapere quale indirizzo IP utilizza il tuo smartphone quando ti connetti alla rete, puoi farlo nei seguenti modi:

1- Sul tuo Android

Se possiedi uno smartphone Android e vuoi sapere quale indirizzo IP utilizza il tuo dispositivo, qui ti spieghiamo passo passo la procedura da seguire. È un processo semplice e veloce. Per fare ciò, segui le istruzioni che ti mostreremo di seguito:

  1. Prima di tutto devi accedere all’opzione «Configurazione» o Impostazioni del tuo terminale.
  2. Quindi vai su «Connessioni» o «WiFi«, questa opzione dipenderà dal modello del tuo cellulare.
  3. Quindi fare clic sui tre punti in alto a destra dello schermo per aprire il menu «Opzioni«. In questo menu, dovresti scegliere Impostazioni avanzate.
  4. Alla fine del menu chiamato Impostazioni avanzate, troverai tutte le informazioni necessarie per determinare l’indirizzo IP utilizzato dal tuo terminale Android.

2- Con l’iPhone

Nel caso tu sia un utente di un dispositivo iPhone e desideri conoscere l’indirizzo IP utilizzato dal tuo smartphone, qui ti mostriamo i passaggi che devi seguire per completare questa procedura:

  1. Il primo passo è accedere al menu delle impostazioni del tuo iPhone.
  2. Quindi è necessario selezionare l’ opzione Connessioni.
  3. Quello che segue è fare clic sulla rete wireless utilizzata dal tuo iPhone.
  4. In questa parte appariranno tutte le informazioni necessarie sulla tua connessione.
  5. Quindi, per ottenere il tuo indirizzo IP, devi scegliere la scheda DHCP, e lì troverai un elenco che mostra l’indirizzo utilizzato dal tuo terminale.

2- Sul computer

Se vuoi sapere quale indirizzo IP stai utilizzando sul tuo computer, qui ti mostriamo la procedura da seguire sul tuo PC con Windows o Mac, devi solo seguire ciascuno dei metodi che ti mostreremo di seguito:

1- Da Windows

Per quegli utenti Windows e Mac, hai due modi diversi per farlo. In questo caso, spiegheremo come eseguire il processo in ciascuno di essi:

  1. Innanzitutto l’opzione più semplice è fare clic con il pulsante destro del mouse sull’opzione Rete situata nella parte inferiore del desktop; Si trova accanto all’orologio di Windows.
  2. Quindi lì dovresti scegliere l’opzione Apri rete e centro di condivisione.
  3. Il passaggio successivo consiste nel scegliere il collegamento Modifica impostazioni adattatore accanto alla finestra.
  4. In questo passaggio è necessario selezionare la rete da utilizzare e fare clic con il tasto destro del mouse per visualizzare il menu a discesa. E lì devi selezionare la voce Stato.
  5. Quindi troverai una finestra che mostra tutte le informazioni sulla rete che stai utilizzando. In questa parte devi cliccare su Dettagli e trovare la riga dove viene visualizzato l’indirizzo IPv4.

C’è un altro modo per scoprire questo indirizzo che è un po’ più complicato, ma proprio come puoi farlo molto facilmente, segui questi passaggi:

  1. È necessario premere i tasti Windows + R e immettere «exe» nella finestra di comando.
  2. Quindi apparirà una finestra di Windows e dovrai digitare il comando jpconfig.
  3. Successivamente, ti verrà mostrato il risultato sullo schermo con tutti i dettagli necessari per la tua connessione di rete. Lì dovresti trovare l’indirizzo IPv4 utilizzato dal tuo computer.

2- Dal tuo Mac

Se hai un computer Apple e vuoi conoscere l’indirizzo IP utilizzato dal tuo computer, dovresti sapere che ci sono due modi per eseguire questa ricerca. Tuttavia, qui ti mostreremo il modo più semplice per farlo:

  1. Per prima cosa vai al pannello Preferenze di Sistema
  2. Quindi lì dovrai scegliere la sezione Rete.
  3. Successivamente all’interno della finestra Rete, vedrai la connessione che stai utilizzando nella barra laterale.
  4. Successivamente dovrai selezionare la sezione Stato, lì troverai lo stato attuale della tua connessione e l’indirizzo IP che stai utilizzando.

Come si cambia l’indirizzo IPv4 in IPv6 di tutti i dispositivi?

La possibilità di modificare un indirizzo IPv4 in IPv6 potrebbe non essere un processo molto complesso, ma richiede comunque formazione, come accennato in precedenza, IPv4 è stato esaurito, quindi la necessità per l’impresa e varie società tecnologiche si stanno preparando ad accettare ciò che sarà essere IPv6 in tutti i loro prodotti e servizi.

In questo senso molte aziende e siti web hanno deciso di aderire a questa nuova richiesta di accettazione, come è avvenuto con Facebook, Akami, Google, Yahoo e molti altri che già supportano il traffico IPv6.

Quindi un modo per farlo è attraverso i fornitori di Hurricane Electric, che forniscono ai tunnel broker un indirizzo IP statico che controlla le apparecchiature e quindi consente al tunnel di connettersi alla rete. Pertanto, esiste un meccanismo che ti consente di utilizzare IPv4, puoi accedere a IPv6 o viceversa e che ti mostreremo ora:

Se inizialmente hai accesso a Internet tramite IPv6

Ciò significa che l’utente può accedere direttamente a Internet IPv6 se non desidera utilizzare lo standard comune. È anche importante sapere che in questo modo si ha accesso al nuovo standard, e ci sono molti siti che ancora non lo utilizzano, e per questo è necessario Internet IPv4.

In questo caso esiste un meccanismo di migrazione che consiglia sempre di utilizzare lo standard IPv4 e, quando necessario e accettato, di passare a IPV6.

Perché le versioni 3 e 5 del «Protocollo Internet» non vengono utilizzate?

Probabilmente sei una di quelle persone che vogliono sapere cosa è successo alle versioni 3 e 5 del protocollo Internet. Ebbene, la verità è che il protocollo della versione 4 è stato utilizzato dal 1981, perché è stato il protocollo che ha dato i risultati migliori. Pertanto, il protocollo Internet non è stato progettato principalmente per gestire gli indirizzi di rete, ma è stato messo in atto per uno scopo diverso.

La funzione principale doveva essere utilizzata come tecnologia che avrebbe separato lo stack di rete originale dal protocollo TCP a livello 4 e IP a livello 3. Ecco perché, a quel tempo, era progettato per TCP; e così la versione 1 di TCP fu rilasciata nel 1977 e la versione 2 era prevista per marzo 1977, tuttavia quello stesso anno il suo creatore, John Postel, si rese conto di aver preso la strada sbagliata con questo protocollo.

Ed è così che John Postel decise di dividere questo protocollo in TCP e IP, dove entrambi divennero la versione 3 nel 1978. Nonostante avesse ancora i suoi punti deboli e decise di aggiungere stabilità per diventare IPV4, che è ancora oggi utilizzato da tutte le aziende tecnologiche e informatiche attrezzatura.

Cosa è successo a IPv5? Bene, era solo una versione che non ha raggiunto i suoi obiettivi e alla fine ha fallito nella sua strategia; la sua missione era risolvere tutti i problemi che presentava la versione 4, ma ciò non è accaduto. E per questo doveva supportare IPv4, che è ancora in uso oggi.

Questo post conclude questo post sulle differenze tra IPv4 e IPv6, hai anche imparato di più sui protocolli Internet, comprese le versioni 3 e 6.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba