Applicazioni

Come calcolare il costo di produzione in Excel: tutorial passo-passo

Quando si vuole vendere un prodotto o offrire un qualche tipo di servizio al pubblico, è assolutamente importante poter sapere veramente qual è il valore del prodotto. Bene, questo è qualcosa che tutte le aziende e gli individui che vogliono commercializzare un prodotto dovrebbero considerare. E qui imparerai come calcolare il costo di produzione in Excel.

In base a questo calcolo, verrà determinato il profitto che può essere ottenuto dalle vendite. Ecco perché è più che necessario scoprire la fattibilità del prodotto o servizio offerto, che può anche essere chiamato prezzo di produzione. Per poter calcolare il prezzo di un prodotto, devi porre due domande: quanto mi costa produrre il prodotto? Quanto voglio guadagnare dall’oggetto?

Cosa considerare quando si calcola il costo di produzione in Excel?

Dovresti sapere che ogni azienda lo fa sapendo quanto è stato investito e sapendo quanto si può guadagnare con il prodotto da vendere. Fortunatamente, Excel ha gli strumenti per aiutarti a calcolare questo valore, quindi saprai esattamente quanto hai investito e quanto sarà il ritorno. Per fare ciò, devi seguire in dettaglio tutto ciò che ti insegneremo di seguito.

Per poter calcolare il costo di produzione in Excel bisogna tenere conto di diversi aspetti, tra i quali i più importanti sono: il tempo impiegato per crearlo e quanto denaro ti è costato. Sulla base di queste due variabili, è possibile calcolare il valore effettivo dell’articolo.

Tuttavia, secondo la teoria dei prezzi, questo può essere calcolato utilizzando la seguente formula:

  • Costi fissi totali + calcolo dei costi variabili totali = somma dei costi fissi e variabili.

  • Somma dei costi fissi e variabili / la tua produzione totale stimata = costo unitario.

Tenendo conto del risultato di queste formule, è possibile determinare qual è la percentuale di profitto. Normalmente questa percentuale è del 30%, ma può variare tra il 30% e il 100%, questo dipenderà dai venditori. In questo modo puoi ottenere il valore al quale dovresti vendere il tuo prodotto sul mercato.

Tuttavia, per determinare tutto ciò, è necessario tenere conto dei seguenti aspetti, che di seguito evidenzieremo:

  • Esamina l’offerta dei tuoi concorrenti: assolutamente tutta la merce venduta ha concorrenza, quindi è un’ottima alternativa per scoprire cosa valutano i tuoi concorrenti oggi. Questo ti farà sapere se è un prezzo alto, ragionevole o molto basso. È anche possibile mettere un prezzo un po’ più allettante.
  • Valuta il mercato: se hai realizzato un prodotto, deve essere rivolto al grande pubblico, deve assolvere alla missione di soddisfare un bisogno o eliminare un fastidio. È anche importante sapere se si rivolge a un pubblico di età più giovane o media, donne o uomini, tra gli altri aspetti.
  • Determina quali sono i tuoi costi fissi e variabili: ora devi capire quali sono i costi fissi mensili di cui hai bisogno per portare i tuoi prodotti sul mercato. In altre parole, devi considerare i costi di elettricità, acqua, telefono, affitto, tra gli altri. Mentre i costi variabili si riferiscono alle materie prime con cui vengono realizzati i prodotti.
  • Il tuo prodotto è semplice o complesso: devi considerare se il tuo prodotto è durevole o meno, se non lo è devi ricordare che deve essere consumato velocemente, il che significa che deve avere un prezzo leggermente inferiore sul mercato.
  • Determina la tua percentuale di profitto – Poiché conosci tutti i tuoi costi di produzione, la prossima cosa da fare è chiederti quanto vuoi fare o quale pensi sia il valore reale dei tuoi beni. La cosa migliore è assegnare una percentuale di margine di profitto, del 30%, 40% o 15%, tra molti altri valori.

Come calcolare il costo di produzione in Excel con un modello?

Il modo migliore per calcolare il costo di produzione in Excel è utilizzare uno dei suoi modelli per farlo, poiché dispone di tutti i parametri necessari per eseguire correttamente questa procedura. Pertanto, durante il calcolo in Microsoft, ci sono diversi passaggi che devi seguire:

  1. La prima cosa da fare è creare una tabella che contenga più colonne, queste devono includere i materiali, le quantità utilizzate, il costo di utilizzo, il costo totale, bisogna tener conto che possono esserci anche tante altre colonne che devono essere considerato in questo calcolo, questo dipenderà dal prodotto che è stato prodotto.

  1. Ciò significa che sarà più che necessario includere ciascuno dei materiali che sono stati utilizzati per realizzare il prodotto e quindi calcolarne correttamente il costo.
  2. Per ottenere il costo totale, sarà necessario utilizzare la funzione SOMMA, che verrà applicata alla colonna del costo di utilizzo non appena sarà disponibile il prezzo di tutti i materiali utilizzati.
  3. Per calcolare la forza lavoro, devi moltiplicare il numero di ore utilizzate per produrre il prodotto o servizio, se applicabile, per questo devi avere una tariffa oraria che serva da guida per il prezzo.
  4. Quindi devi creare un altro foglio di calcolo in Excel che deve registrare tutti i costi associati alla produzione del servizio o del prodotto e utilizzare ancora la funzione SOMMA per scoprire i costi.
  5. Dopo aver conosciuto il costo di creazione dell’articolo, il costo della manodopera e tutti i costi, è necessario applicare la formula per calcolare il costo di vendita in Excel. Per fare ciò, devi inserire ciascuno di questi dati in una cella.
  6. Per calcolare il costo di vendita di un prodotto, è necessario applicare una formula che somma tutti i valori delle celle del costo del prodotto, il costo della manodopera e anche il costo totale. In questo modo conoscerai il prezzo del prodotto.
  7. Un altro modo per farlo è creare una nuova tabella in cui ciascuna delle colonne ha tali campi, in quanto ciò consentirà di aggiungerla facilmente senza ricorrere a formule di Excel per eseguire i calcoli. Dopo aver ottenuto questo valore, la prossima cosa che devi fare è moltiplicarlo per la percentuale di margine di profitto che vuoi guadagnare.
  8. È fondamentale ottenere il prezzo all’ingrosso e il prezzo al dettaglio a questo punto. Devi tenere a mente che lo stesso costo deve darti vantaggi ragionevoli in modo che la tua attività sia redditizia e continui a crescere. Ricordarsi di stabilire una percentuale equa e consistente per non avere un prezzo eccessivamente alto o molto basso. Se il tasso è troppo alto, potresti non avere abbastanza liquidità.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba