Tecnologia

Come ridurre o disattivare la carica rapida del tuo cellulare per preservare meglio la batteria

È stato dimostrato più volte che la ricarica rapida è una delle funzioni che più degradano la batteria dei nostri cellulari, riducendone la capacità nel tempo. Quindi ridurre o disabilitare questa tecnologia può prolungare notevolmente la durata della batteria.

Alcune marche di dispositivi sono a conoscenza di questo problema, e offrono quindi la possibilità di ridurre la velocità di ricarica per evitare il degrado delle batterie.

E sebbene altri, d’altra parte, non diano questa opzione, ci sono modi per «disattivare» la ricarica rapida per caricare i nostri terminali a una potenza inferiore. In questa guida ti spieghiamo come farlo su qualsiasi cellulare.

La ricarica rapida può essere dannosa per il tuo cellulare.

Perché la ricarica rapida può essere dannosa per il tuo cellulare

La ricarica rapida può essere una tecnologia estremamente utile e conveniente a breve termine. Soprattutto ora che disponiamo già di tecnologie che superano i 100 W di potenza e ci consentono di caricare tutto il nostro cellulare in poco più di mezz’ora.

Ma la realtà è che tra le tante luci di questa tecnologia ci sono anche delle ombre. Diversi studi, come quello svolto da diversi ricercatori della Purdue University, ci mostrano come la tecnologia delle batterie che danno vita ai telefoni cellulari di oggi non siano del tutto preparate a supportare potenze di ricarica così elevate, e come i loro componenti si degradino più misurato quando si utilizzano ricarica veloce.

Nell’immagine animata sotto queste righe, presa da una scansione a raggi X di una batteria agli ioni di litio in fase di ricarica rapida, si possono vedere le singole particelle del catodo della batteria, dove quelle arancioni sono danneggiate.

Recentemente, inoltre, è stato possibile dimostrare come una delle tecnologie di ricarica rapida più apprezzate del momento, come il sistema Flash Charge da 125 W sviluppato da OPPO, possa degradare notevolmente la batteria dei nostri cellulari.

Secondo i dati dell’azienda stessa, la batteria può perdere fino all’80% della sua capacità dopo 800 cicli di carica a una potenza massima di 125W. Tenendo conto che la maggior parte delle persone ricarica i propri cellulari su base giornaliera, ciò implica una perdita di un quinto della capacità totale in poco più di due anni.

E se i risultati offerti dall’azienda sono preoccupanti, lo sono ancora di più i test effettuati da aziende esterne.

Un portale di origine italiana ha messo alla prova la ricarica rapida da 65 W di OPPO utilizzando test di laboratorio. Dopo aver eseguito 248 cicli di carica – cifra più che ragionevole per un anno di utilizzo di un dispositivo – a 65 W effettuati per 45 giorni, la perdita di capacità ha rappresentato il 15% del totale, un notevole aumento del degrado considerando che OPPO ha affermato perdite del 9% dopo 800 cicli di carica.

Come evitare o ridurre la ricarica rapida del tuo cellulare

Ricaricare il cellulare più lentamente può aiutare a prolungarne la vita utile.

Tenendo conto dei pericoli della ricarica rapida, evitarla di tanto in tanto o ridurne la potenza massima di ricarica può aiutare notevolmente a prolungare la vita utile dei nostri cellulari limitando il degrado della batteria.

Sebbene per impostazione predefinita Android non includa un’opzione per limitare o disabilitare la ricarica rapida, esistono alcuni modi per «rimuovere» questa tecnologia dai nostri telefoni, indipendentemente dal marchio. Questi sono alcuni dei più efficaci:

Usa un caricabatterie più lento

Alcuni marchi di telefonia mobile come OnePlus, Samsung, realme, Xiaomi o OPPO includono caricabatterie da 30, 50 o fino a 100 W, che possono essere utili in quelle situazioni in cui è necessario aumentare il livello della batteria il più rapidamente possibile. Ma questo non significa che dovremmo usarli sempre.

Poiché la stragrande maggioranza dei sistemi di ricarica rapida supporta lo standard USB Power Delivery, possiamo utilizzare caricabatterie o cavi meno potenti per caricare i nostri telefoni senza il rischio di danneggiarli.

USB Power Delivery, che cos’è? | Quando parliamo di USB-PD o Power Delivery, intendiamo uno standard di ricarica basato sull’interfaccia USB sviluppata da USB-IF. È un sistema «flessibile» che consente di negoziare la potenza e la velocità di ricarica in base alle esigenze di ogni accessorio e dispositivo, utilizzando lo stesso cavo o caricatore.

Pertanto, se il tuo cellulare accetta potenze fino a 50 W o più, non c’è problema ad utilizzare un caricabatterie da 18 o 20 W per caricarlo: continuerai ad ottenere una velocità di ricarica più che sufficiente e ridurrai notevolmente il degrado della batteria. Assicurati solo di utilizzare un buon caricabatterie.

Usa un altro cavo

La ricarica rapida è una questione di tre: sia il caricabatterie, sia il cavo che il cellulare stesso devono supportare la stessa potenza di ricarica massima affinché il processo venga eseguito alla massima velocità.

Se uno dei tre elementi ammette una potenza inferiore, il carico verrà effettuato a quella potenza. Pertanto, una buona soluzione per evitare di caricare il telefono troppo velocemente se non si dispone di un altro caricabatterie è utilizzare un cavo USB diverso da quello originale.

Ricarica il tuo cellulare tramite l’USB del computer

Probabilmente non hai bisogno di una ricarica ultraveloce se hai l’abitudine di caricare il telefono di notte. Pertanto, non importa quanto lenta possa essere la carica tramite la porta USB di un computer, può essere uno dei modi più efficaci per preservare la vita utile della nostra batteria e per darle una pausa dalle attuali elevate potenze di carica. sistemi.

Approfitta della ricarica wireless

Non tutti i cellulari lo includono, ma la ricarica wireless Qi è generalmente più lenta della ricarica cablata. Ciò significa un minore degrado della batteria.

Devi stare attento, ovviamente, alla temperatura che il cellulare può raggiungere durante il processo di ricarica, perché se è alta, la ricarica wireless può essere ancora più pericolosa della ricarica rapida.

Disabilita la ricarica rapida sui cellulari Xiaomi o Redmi

Xiaomi, come molti altri marchi, non include l’opzione per disabilitare la ricarica rapida sui suoi telefoni Mi, Redmi o POCO.

Pertanto, se desideri ridurre la ricarica rapida sul tuo Xiaomi o Redmi, qualunque sia il modello, la tua unica opzione è ricorrere ad alcuni dei consigli che ti abbiamo dato in precedenza e che funzioneranno indipendentemente dal modello di cellulare che utilizzi. sono basati su Android One come il Mi A2, o su MIUI come il Redmi Note 8.

Disabilita la ricarica rapida sui cellulari OnePlus

OnePlus, inoltre, non ti consente di disabilitare la ricarica rapida sui tuoi cellulari. Tuttavia, alcuni dei suoi modelli più recenti includono un’opzione chiamata ricarica ottimizzata, che impara dalle nostre abitudini di utilizzo e limita la carica in quelle situazioni in cui non avremo bisogno di utilizzare il telefono cellulare a breve termine, ad esempio mentre dormiamo..

Per attivare questa funzione, devi solo seguire questi passaggi:

  1. Apri le impostazioni del cellulare e vai alla sezione «Batteria».
  2. Attiva l’opzione «Caricamento ottimizzato»

Disabilita la ricarica rapida sui telefoni Huawei

La sovralimentazione della tecnologia Huawei è integrata e abilitata di default nei dispositivi brandizzati. Ciò implica che esso non è possibile per disattivare veloce ricarica su Huawei cellulare a meno di utilizzare un caricatore o cavo diverso da quello fornito con mobile.-

Disabilita la ricarica rapida sui cellulari Samsung

A differenza del resto, Samsung ti consente di disabilitare la ricarica rapida sui tuoi telefoni o di limitare la velocità. Questa opzione è inclusa nella maggior parte dei cellulari recenti dell’azienda indipendentemente dalla loro portata, quindi è possibile disabilitare la ricarica rapida nel Galaxy S10 o S20 allo stesso modo del Galaxy A40 o A50. Per farlo, devi seguire questi passaggi:

  1. Apri le impostazioni del cellulare e vai alla sezione «Manutenzione dispositivo».
  2. Tocca «Batteria», quindi tocca la sezione «Carica».
  3. Deseleziona le opzioni «Ricarica super veloce» se desideri limitare la ricarica rapida o le opzioni «Ricarica rapida» e «Ricarica super rapida» se desideri disabilitare completamente la ricarica rapida.

È tutto. Ora il tuo cellulare Samsung si ricaricherà a una velocità inferiore per evitare il degrado della batteria.

Disabilita la ricarica rapida sui cellulari OPPO o realme

Anche con alcuni dei sistemi di ricarica più veloci sul mercato, OPPO non offre la possibilità di disattivare la ricarica rapida sui suoi cellulari, e quindi questa funzione non è inclusa nemmeno nei cellulari realme o Vivo.

La tua unica opzione se vuoi caricare il tuo cellulare più lentamente è cambiare il caricabatterie originale o il cavo con un altro con una potenza massima inferiore.

Disabilita la ricarica rapida su iPhone

Apple ha iniziato a includere caricabatterie «veloci» con i suoi cellulari con l’arrivo di iPhone 11 Pro, sebbene la sua potenza massima sia «solo» 18 W.

Per questo motivo, Apple non ritiene conveniente includere un’opzione per disabilitare la ricarica rapida sugli iPhone. Tuttavia, i suoi terminali includono una funzione di ricarica ottimizzata che funziona in modo simile a quella di OnePlus, limitando la carica fino all’80% per evitare il degrado precoce.

Per attivare questa opzione, devi solo seguire questi passaggi:

  1. Apri le impostazioni dell’iPhone e accedi alla sezione «Batteria»
  2. Tocca «Stato batteria» e attiva l’opzione «Carica ottimizzata della batteria»

Questo attiva la funzione di ricarica ottimizzata su iPhone.

Man mano che le tecnologie di ricarica rapida si evolvono, i sistemi di protezione sono sempre più efficaci ed è probabile che finiremo per raggiungere un punto in cui non è necessario disabilitare la ricarica rapida per evitare che le batterie dei nostri telefoni cellulari si deteriorino rapidamente.

Nel frattempo, limitare la potenza di ricarica dei nostri terminali può essere altamente raccomandato se la nostra idea è di mantenerli per diversi anni. O quello, o cambia la batteria con una certa frequenza per continuare a goderti il ​​cellulare come il primo giorno.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba