Guide

Shadowban di Instagram: cos’è e come evitarlo

Questa è probabilmente la prima volta che senti parlare di Instagram Shadowban, una procedura di cui ti forniremo tutti i dettagli per evitarlo in futuro, perché ti anticipiamo che non è esattamente un processo che vuoi intraprendere attraverso.

È qualcosa di cui dovresti essere consapevole, soprattutto se hai un account con molti follower, cioè se sei molto attivo su Instagram e fai tendenza su Instagram, dovresti tenerne conto perché è forse il tipo di utente che è maggiormente colpito dallo Shadowban di Instagram.

Chiamato anche Shadowbanning, è una procedura che il social network avvia nei confronti di determinati profili per impedire che i loro contenuti appaiano ai tuoi follower, ovvero le pubblicazioni vengono fatte correttamente, ma non hanno la visibilità che dovrebbero avere.

Pertanto, potrebbero non essere visualizzati nei feed di notizie, inserendo una sorta di hashtag su di esso potresti non vederlo nelle ricerche di hashtag e così via su altri siti. Fondamentalmente ciò che viene ridotta è la visibilità di tutto quel contenuto, qualcosa che può essere dannoso.

Non è un processo che Instagram applica a tutti i profili, ma a quelli che, ad esempio, non rispettano le regole di utilizzo del social network, che non hanno buone pratiche nei propri profili e per altri motivi. Spesso è difficile rendersi conto di essere stati Shadowbanned.

Il fatto che i tuoi contenuti non vengano mostrati tanto su Instagram non significa sempre che sia dovuto a uno Shadowban che ti è stato applicato, ma piuttosto che potrebbe essere un cambiamento nell’algoritmo del social network stesso che ha causato un altro tipo di essere più rilevante ora di contenuto diverso o simile al tuo.

Non noterai se il tuo account potrebbe essere oggetto di shadowban, ma potresti iniziare a notare in un breve periodo di tempo che i tuoi contenuti non sono più coinvolgenti come una volta, Mi piace, visualizzazioni e altri sospetti.

Senza la possibilità di sapere se hai ufficialmente uno Shadownban sul tuo profilo, la cosa migliore che puoi fare per evitarlo in futuro o addirittura rimuoverlo se sospetti di averlo è seguire una serie di consigli molto semplici e basilari che ora ti consigliamo.

Non superare i limiti di Instagram

Nel caso non lo sapessi, ci sono dei limiti su Instagram che non dovresti superare e potrebbe diventare uno dei motivi principali per cui il social network applica Shadowban sui profili. Fondamentalmente consistono nel compiere azioni di base, ma in modo massiccio.

Dare molti Mi piace, caricare molte storie, smettere di seguire di massa con strumenti esterni e altre cose possono essere rilevati come azioni inappropriate su Instagram, quindi usa il social network con parsimonia e senza esagerare con tutte queste attività.

Non guadagnare seguaci con cattive pratiche

Se il tuo obiettivo è conquistare nuovi follower a tutti i costi, tieni presente che dovrai lavorare molto per ottenerli a poco a poco, evita l’uso di bot e altri tipi di cattive pratiche perché potrebbero portare a uno shadowban, quindi evitare queste possibilità.

Ottenere follower su Instagram non è un compito facile, perché devi pubblicare contenuti di qualità, con una certa frequenza e che i tuoi follower ti notano, non è facile, ma se insisti otterrai sicuramente la tua ricompensa.

Pubblica il contenuto giusto

Un’altra cosa da evitare su Instagram per evitare lo shadowban è la pubblicazione di contenuti inappropriati. Esistono alcuni tipi di post vietati su Facebook, ad esempio i nudi, ma non sono gli unici a essere soggetti a restrizioni.

Per una o due volte che ti sbagli non accadrà nulla, ma se mantieni questa pratica nel tempo puoi ritrovarti con ban temporanei su Instagram nel migliore dei casi, disabilitando il tuo account e persino l’applicazione di uno shadowban.

Non utilizzare hashtag proibiti

Esistono alcuni tipi di hashtag vietati su Instagram, il che significa che i post che li contengono non vengono visualizzati nella ricerca di hashtag. Cambiano di volta in volta e non esiste un elenco ufficiale che gli utenti possano consultare, ma dipende dai reclami ricevuti.

In altre parole, gli hashtag interessati che sono stati bannati vengono solitamente utilizzati nelle pubblicazioni segnalate dagli utenti, violando così le normative del social network. Pertanto, quando qualcuno li utilizza, il loro contenuto non apparirà più nella ricerca.

È meglio utilizzare hashtag appropriati, l’elenco di quelli che sono vietati o che possono quantomeno pregiudicare la visibilità dei tuoi contenuti se li usi, cambiano nel tempo e può capitare che quello corretto, entro 2 mesi non lo farà essere più corretto usarlo.

Inoltre, quando ricevi lamentele da altre persone sui tuoi contenuti, può anche essere uno dei motivi per cui potresti essere squalificato, quindi dovresti esserne consapevole.

Ci sono molte altre ragioni che potrebbero far sì che il tuo account sia interessato da uno shadowban, infatti, potrebbero essere paragonabili alle circostanze che portano Instagram a bloccare il tuo account in modo che tu non possa usarlo per un certo tempo.

Potresti anche imbatterti in errori quando pubblichi o interagisci sul social network, come il messaggio che ti avvisa di riprovare più tardi e che è riemerso negli ultimi giorni, ma questo errore non deve fare riferimento a cattive pratiche su Instagram.

Dal momento che non c’è modo di sapere quando il tuo account Instagram potrebbe essere oscurato, è meglio evitare che accada in futuro seguendo i suggerimenti di best practice di cui sopra in modo che il tuo contenuto sia buono e abbia visibilità, che dopotutto è quello che è riguarda che i tuoi contenuti sono di qualità, pertinenti e di interesse per altre persone.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba