Guide

Perché Clubhouse è un successo?

Molti si chiedono perché Clubhouse sia un tale successo e la verità è che questo social network sta dando molto di cui parlare ultimamente. Questa app funziona come una piattaforma per messaggi vocali effimeri in cui entri in una stanza e inizi a commentare gli argomenti in ogni stanza, ma ciò che l’ha resa un successo è stata l’aria di esclusività che la circonda.

Tutti vogliono entrare nella Clubhouse, molti aspettano l’invito di un amico come quello che vuole prendere il biglietto d’oro per andare alla fabbrica di cioccolato, ma la verità è che c’è la possibilità che qualche amico «mortale» ci sia, per ora sono piuttosto piccoli.

Entra nella Clubhouse: questo è l’obiettivo

La popolarità della Clubhouse è stata data dalla partecipazione di grandi star e personalità nei luoghi comuni come chiunque altro e dalla partecipazione fianco a fianco alle discussioni, quindi il suo status non le conferisce un livello superiore a qualsiasi altro membro e questo è solo uno dei motivi per cui tutti vogliono entrare.

Molti sognano ciò che non possono avere, appartenere, essere, essere… Si potrebbe quindi dire che Clubhouse ha utilizzato gli strumenti della pratica ancora sperimentale del neuromarketing per utilizzare gli istinti mentali di base del comportamento umano per attirare tutta una generazione a quel spazio comune all’interno di Internet.

La normalizzazione delle conversazioni su piattaforma digitale è senza dubbio un altro motivo per cui Clubhouse è riuscita a consolidarsi durante la pandemia di COVID-19.

Vediamo che ogni giorno di più le persone hanno bisogno di connettersi un po’ con quella vecchia normalità in cui uscivamo per conversare su ciò che volevamo, quindi essere in grado di usare la tua voce per partecipare a un argomento in una stanza virtuale è un ottimo possibilità di entrare in contatto con gli altri.

Nonostante tutto questo, è che vediamo che Clubhouse è diventato un successo in appena un anno dalla sua uscita sul mercato delle app, in larga misura questo risultato non è stato qualcosa di spontaneo ed è che Paul Davison è dietro il nuovo social network e Rohan Seth, ex ingegneri di Google che conoscono molto bene il comportamento delle masse su Internet e gli interessi dei consumatori di elettronica.

Elon Musk, Mark Zuckerberg e Oprah sono già stati nelle sale

Prima di commentare che molte celebrità e personalità sono passate per le Clubhouse rooms e tra queste il controverso Elon Musk dopo aver lasciato per un attimo Twitter, oltre a Mark Zuckerberg che si dice abbia guardato con attenzione questo social network e accarezzato il suo libretto degli assegni allo stesso tempo.

Oprah Winfrey è stata un’altra delle figure iconiche ad apparire in una stanza del Clubhouse. La popolare star televisiva e intervistatrice ha trasferito il suo talk show nelle stanze di questo social network per darle opinioni controverse e migliaia di persone hanno potuto partecipare con lei a conversazioni di messaggi vocali, cosa che molti non avrebbero mai immaginato o aspettato che accadesse

La possibilità di essere vicini, da pari a pari anche se fortune e milioni ci separano, con le star e le celebrità che tanto ammiriamo, è stata senza dubbio una delle principali motivazioni di molti che cercano di entrare nella Clubhouse attraverso una qualsiasi delle sue porte..

Il successo di Clubhouse può così essere concentrato in una sola parola: esclusività. Questo social network è riuscito a catturare l’attenzione di tutti con una strategia che può durare poco tempo, poi accadrà come in Gmail ai suoi esordi, possiamo entrare tutti senza bisogno di un potente amico.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba