Guide

Come risolvere la rete occupata quando si chiama su Android in modo facile e veloce

Android è uno dei sistemi operativi di telefonia più popolari del momento. In ogni aggiornamento migliorano un aspetto che è stato lasciato nel calamaio in precedenti occasioni. Anche se c’è un errore che è ancora presente: la  rete mobile occupata durante la chiamata.

Successivamente, vediamo  come correggere l’avviso di rete Android occupata durante la chiamata.

Cosa significa linea occupata quando si chiama? 2022

La linea occupata quando si chiama può significare diverse cose, che il telefono che abbiamo chiamato sta ricevendo una chiamata o che il nostro dispositivo o quello da cui riceve la chiamata è privo di copertura.

Questo problema si verifica in Android con questo secondo caso. La copertura del cellulare dipenderà dalla compagnia telefonica, nel momento in cui entriamo in  un luogo con poca copertura, il segnale del dispositivo si spegne. Il fatto che il segnale si spenga significa che non è possibile effettuare una chiamata.

In precedenza, i telefoni cellulari emettevano un breve suono di notifica che avvisava che il segnale sarebbe presto uscito, ma i nuovi cellulari non lo integrano. L’utente non scopre di aver perso il segnale finché non accende il cellulare e vede che nelle barre del segnale in basso non ne ha.

Potresti essere interessato

Perché la mia rete è occupata quando chiamo? 2022

Questo può accadere per molte ragioni diverse:  mancato pagamento del contratto di telefonia mobile, abbandono del contratto con la compagnia telefonica o un semplice errore in compagnia. È anche possibile un  guasto fisico del cellulare  per cui non legge bene la carta SIM, potrebbe essere danneggiato o inserito in modo errato.

Se non è uno di questi motivi, è un  problema con il sistema operativo Android e ora vedremo come risolverlo.

Come risolvere la rete occupata durante la chiamata in Android 2022

Se durante la chiamata compare la  notifica di «Rete occupata», la cosa più comune è attendere una copertura migliore per poter effettuare la chiamata. Anche se, supponendo che ci fosse un’emergenza e avessimo bisogno di chiamare urgentemente, l’attesa non è un’opzione.

In tal caso,  invia un WhatsApp a qualsiasi contatto, si spera ci possa essere un secondo in cui la copertura funzioni meglio e possa arrivare. In ogni caso, il cellulare proverà a inviare il messaggio anche senza copertura, il che farà funzionare il segnale per ottenere più segnale perché penserà che tu abbia messaggi in arrivo.

Questa è una buona idea se non c’è molta copertura, a differenza delle chiamate, una volta effettuate, il dispositivo smette immediatamente di cercare un segnale. Al contrario, il messaggio attiva la ricerca del segnale nonostante sia difficile ricevere una risposta, ma è molto più probabile che raggiunga il destinatario rispetto a una chiamata.

Un’altra opzione che può essere considerata è la  posta vocale. Dopo l’inoltro delle chiamate, molte aziende hanno a disposizione una casella vocale, che funziona con copertura, ma accadrebbe come con gli sms; il telefono va in ricerca segnale.

Se il telefono non ha ancora segnale dopo aver atteso un po’, non devi ancora preoccuparti. Questo è un errore molto comune che nella maggior parte dei casi non ha nulla a che fare con il dispositivo stesso, non appena si ha di nuovo un segnale, le chiamate smetteranno di essere deviate.

In questo caso, puoi  chiamare un’altra persona che sai essere con il destinatario  in quel momento. Se riesci a effettuare la chiamata, il destinatario ha avuto l’errore ed è per questo che ti dice che anche tu non hai una rete. È possibile che tu abbia il cellulare spento o in un posto troppo coperto come una borsa e che la copertura sia difficile da raggiungere.

L’utente dovrà solo riavviare il cellulare in modo che legga la scheda SIM, oppure potrebbe essere che spostandosi avrà di nuovo automaticamente un segnale. La probabilità che l’errore persista è già molto bassa, ma c’è ancora una possibilità che passa attraverso la compagnia telefonica.

È abbastanza  comune per le compagnie telefoniche cancellare una linea telefonica  senza inviare alcuna notifica per motivi quali mancato pagamento, violazione del contratto o errore di fornitura del segnale aziendale. È facile verificare se si tratta di un errore aziendale, se quando si inserisce la carta SIM in un altro cellulare e funziona, il problema non è con l’azienda (collegata alla carta SIM), ma con il dispositivo.

Ora non resta che attendere il ritorno del segnale. Per fare ciò, può essere utile entrare in un luogo più sgombro dalla vegetazione o in un’area che sappiamo avere una copertura migliore. Potrebbe anche essere utile riavviare il dispositivo nel caso in cui si tratti di un problema con il dispositivo, ma ciò non garantisce che possa rilevare il segnale più facilmente.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba