Guide

8 consigli essenziali per far durare più a lungo il tuo laptop

Ti daremo alcuni consigli per far durare più a lungo il tuo laptop; E sì, avere un computer da portare ovunque ha i suoi vantaggi, ma richiede anche molta più cura di un computer desktop. Anche se non dovresti preoccuparti, poiché basterà avere le precauzioni necessarie, avrai la tua attrezzatura perfettamente operativa fino a quando non deciderai di cambiarla.

Probabilmente sai che devi stare attento alla batteria, ai cardini dello schermo e anche agli urti che può subire durante il trasporto, ma la verità è che la cura per avere un laptop sempre funzionale può andare un po’ oltre questi ovvi consigli..

Lo schermo: il tallone d’Achille del tuo laptop

Quando hai un laptop dovresti sempre prestare particolare attenzione allo schermo, prima di tutto perché è l’elemento principale che consuma la batteria e anche perché è quello che tende a danneggiarsi più facilmente se non te ne prendi abbastanza cura.

Il modo migliore per prendersi cura dello schermo è avere un migliore controllo sulla luminosità, ma dovresti anche evitare di toccarlo mentre è acceso, a meno che non sia un touch screen. Non pulirlo con salviette di carta o cotone, ancor meno con alcool in quanto possono essere microscopicamente abrasivi ed eventualmente il danno può essere irreversibile.

Quando si pulisce lo schermo del laptop, evitare sempre di applicare prodotti liquidi direttamente sullo schermo, né applicare nulla che non sia a temperatura ambiente, ovviamente sempre a laptop spento.

Proteggi la tastiera e il touchpad integrato

Sappiamo che i laptop non arrivano con tastiera e mouse separati, come una periferica, cioè se danneggiati comporteranno un male maggiore che richiede supporto tecnico e una spesa che probabilmente non avevi previsto.

Per prenderti cura della tastiera del tuo laptop, prima di tutto, evita i detriti di tutto ciò che potresti avere tra le mani, come pangrattato o biscotti, ma devi anche stare molto attento alla polvere. Per pulire la tastiera, si sconsiglia l’uso di prodotti e inoltre non è una buona idea capovolgere il laptop e scuoterlo, perché può provocare il danneggiamento di qualche altro componente.

Evitare di utilizzare liquidi detergenti sul touchpad, perché essendo un componente elettronico integrato potrebbe danneggiarsi, la cosa migliore in questo caso è utilizzare un asciugamano asciutto che non rilasci particelle e quindi rimuova dalle dita lo sporco accumulato o piccoli segni di grasso che possono essere depositati negli angoli.

Meglio che sospendere

Un’usanza che esiste tra gli utenti di laptop è semplicemente quella di abbassare lo schermo e lasciare il laptop lì fino a quando non si va a riprenderlo, ma questo può sicuramente causare gravi danni in diversi modi.

Quando chiudi lo schermo invece di spegnere il laptop, entra in modalità di sospensione, il che significa che è ancora acceso e consumerà la carica della batteria, oltre a tutti i suoi componenti operativi.

Se si prevede di non tornare per diverse ore e ripetere questa procedura più e più volte, il dispositivo concentrerà la temperatura e funzionerà allo stesso modo anche se non viene eseguita alcuna attività.

Questa temperatura può col tempo, soprattutto nei laptop di diversi anni, influenzare anche lo schermo e la batteria degenererà sempre di più. Se si aggiunge a questo comportamento lasciando sempre il caricabatterie collegato, il danno sarà probabilmente ancora più profondo e questo ci porta al punto successivo: la cura della batteria.

La batteria di un laptop è vitale

Così come il resto della componentistica interna, lo schermo, la tastiera e il touchpad, la batteria di un laptop è fondamentale per il suo funzionamento; certamente se non hai una batteria funzionante, questo laptop non ha molto, poiché dipenderai da una connessione elettrica per farlo funzionare, in pratica è un desktop molto leggero.

Come ogni dispositivo che utilizza una batteria, se lo si lascia per più del tempo necessario per recuperare la sua autonomia, con il tempo inizia a danneggiarsi e quella batteria finisce per smettere di funzionare, nel caso dei laptop, può anche danneggiare il porte di contatto con la batteria e la rendono praticamente inutilizzabile.

Un’altra attenzione che dovresti fare è non lasciare che la batteria si esaurisca completamente quando la usi. Quando si raggiunge l’avviso di batteria scarica, si consiglia di collegare il computer all’alimentazione, in questo modo si eviterà che la qualità della carica si perda nel tempo.

Usa le periferiche, ma solo ciò che è necessario

Che il portatile abbia più porte non significa che sia pensato per usarle tutte contemporaneamente, sicuramente se usi una memoria esterna, un mouse e qualche altra periferica, puoi usarle e una volta terminato l’uso, scollegalo.

Lasciare le periferiche collegate, anche quando il laptop è in modalità standby, può consumare energia non necessaria e aggiungere ulteriore calore al computer, il che può causare un sovraccarico non necessario del processore.

Disattiva le connessioni wireless se non ti servono

Quando le connessioni wireless sono attive nel tuo laptop, specialmente quando lavori con l’alimentazione a batteria e non direttamente sulla fonte di alimentazione, consumerai risorse a causa dello sforzo del computer per connettersi a una rete.

Nel caso di avere la possibilità di collegarsi direttamente tramite cavo Ethernet, sarà sempre meglio poiché avrai una connessione più stabile e questo ti aiuterà a risparmiare un po’ di energia.

Evitare le superfici che concentrano il calore

Uno degli aspetti fondamentali per garantire il corretto funzionamento del proprio laptop è quello di utilizzarlo su superfici adeguate affinché l’apparecchiatura possa “respirare” ed evitare così surriscaldamenti che possono compromettere gravemente i componenti interni.

Sicuramente avrete notato che i computer desktop hanno dei fori nella loro custodia attraverso i quali circola l’aria espulsa dalle ventole interne e ciò è necessario per mantenere la temperatura adeguata.

I laptop emettono la stessa quantità di calore in un corpo più piccolo e quindi c’è meno spazio, tuttavia hanno le stesse prese di ventilazione, quindi devono essere sgomberi in modo che l’apparecchiatura possa mantenere la temperatura appropriata.

Il consiglio è di utilizzarlo su una superficie piana, senza alcun materiale che blocchi la produzione di calore, né che concentri il calore, che mantenga fresche le apparecchiature e l’area di lavoro.

Attenzione ai sovraccarichi

Il danno irreversibile a un laptop è sovraccarico. Potresti avere qualche periferica multiporta che vendono nei negozi di computer, ma la verità è che è uno degli accessori che può fare più danni, perché costringe il laptop a elaborare più dati e consumare più energia attraverso la stessa porta, rispetto a è davvero pronto ad offrire.

Un altro caso di sovraccarico può essere causato dall’utilizzo di caricatori generici. Sebbene il connettore di un caricabatterie sia lo stesso di quello del tuo laptop, non significa che sia quello giusto. Ogni batteria e computer sono dotati di una capacità di alimentazione specifica e se ne utilizzi uno di potenza maggiore, potresti danneggiare la batteria, così come se ne utilizzi uno più basso, non otterrai una ricarica efficiente.

Con questi suggerimenti per far durare più a lungo il tuo laptop, puoi sicuramente assicurarti di avere un ottimo computer per qualche anno in più, se lo desideri.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba