Guide

12 motivi per cui WhatsApp può bannarti o espellerti

Per vari motivi WhatsApp può espellerti dal servizio o addirittura bannarti temporaneamente, quindi devi stare attento a certi tipi di pratiche perché ti mettono a rischio di perdere il tuo account e di non poter più utilizzare il servizio di messaggistica.

In WhatsApp possono bannarti temporaneamente per un certo tempo oppure possono anche effettuare un ban permanente, il che significa che ti vietano di usare il tuo account e non potrai mai più usarlo, almeno con quel numero di telefono.

Le persone non sono a conoscenza della maggior parte di quelle pratiche che possono portarti ad essere espulso o bannato da WhatsApp, quindi è bene conoscerle nel caso ne stessi eseguendo qualcuno, quindi sei avvisato in modo da essere consapevole di cosa puoi fare e cosa no.

Quando si parla di divieto ci si riferisce a un’espulsione temporanea, ovvero può trattarsi di un’espulsione che dura diverse ore, giorni o settimane, a seconda della norma che è stata violata. Se l’utente è un recidivo, ciò può portare a un’espulsione definitiva. D’altra parte, fare queste cose su WhatsApp significa che il servizio può espellerti in modo permanente e non potrai più usarlo con il numero di telefono associato.

Spiegati i concetti, ora andremo a vedere i motivi per cui WhatsApp potrebbe espellerti temporaneamente o definitivamente

Usa le mod di WhatsApp

Abbiamo già accennato in più di un’occasione che l’utilizzo di app WhatsApp non ufficiali, che implementano nuove funzionalità e non, non dovrebbe essere utilizzato. Parliamo delle numerose mod di WhatsApp in circolazione, GBWhatsApp potrebbe essere un esempio, ma ce ne sono di più.

Questo tipo di app modifica il codice WhatsApp e i responsabili possono rilevarne l’utilizzo, il che può comportare un’espulsione temporanea, ovvero un ban si verificherà per un po’ fino a quando non si utilizzerà nuovamente l’app originale.

Gruppi con persone sconosciute

Il fatto di provare a creare gruppi includendo molte persone che non hai tra i tuoi contatti può portare WhatsApp a bannarti temporaneamente, anche se sicuramente è una pratica che hai fatto da qualche tempo perché non sempre conosciamo tutti i partecipanti.

La chiave sembra essere nel fatto di aggiungere tante persone che non sono nella tua agenda, probabilmente se ne aggiungi due o tre non accadrebbe nulla, ma prima è meglio crearle come contatti anche se creerai solo un gruppo su WhatsApp per evitare questa situazione.

Invia messaggi a persone sconosciute

Simile al punto precedente, ma questa volta ha a che fare con l’invio di messaggi agli utenti che non ti hanno memorizzato nella loro lista dei contatti. Sappiamo già che puoi inviare messaggi senza aggiungere qualcuno ai contatti, ma dovresti usarlo con parsimonia per ciò di cui abbiamo discusso.

È una pratica insolita, ma è possibile che in qualche occasione tu debba inviare un determinato messaggio, immagine o qualsiasi altro contenuto a una persona specifica che non fa parte dei tuoi contatti, ma nemmeno di quella persona. In tal caso non accadrebbe nulla.

Abuso di elenchi di trasmissioni

Gli elenchi di trasmissione offrono la possibilità di inviare lo stesso messaggio a un gran numero di persone contemporaneamente, quindi non è necessario aprire ogni conversazione e inviare loro lo stesso messaggio, è un’opzione molto conveniente che ti evita anche di inviare nuovamente.

Abusare dell’invio di troppi messaggi può portare a un’espulsione temporanea o al ban da WhatsApp, quindi usali con parsimonia e in orari molto specifici, se hai intenzione di utilizzarlo per fare pubblicità o qualcosa del genere, fai attenzione perché WhatsApp può intervenire.

Invio di messaggi di massa

Lasciando da parte le liste di trasmissione, fai attenzione a inviare lo stesso messaggio a un numero elevato di persone sul tuo WhatsApp, possono rilevare questa pratica e espellerti temporaneamente in modo da tenere conto che dovresti continuare a utilizzare questa possibilità.

Inoltro di messaggi in blocco

Simile a quanto sopra, anche l’ abuso dell’inoltro dei messaggi di WhatsApp è un motivo per cui sei temporaneamente bandito e non puoi utilizzare l’app fino a quando il tuo account non viene restituito, quindi fai attenzione a questo proposito, anche se WhatsApp ha abbastanza limitato l’opzione.

Inizialmente non esisteva un limite di inoltro dei messaggi, ma recentemente lo hanno introdotto proprio per prevenire la diffusione di bufale o informazioni false, come misura per combattere WhatsApp contro le fake news.

Blocco degli utenti sul tuo account

Il blocco da parte degli utenti del tuo account WhatsApp in un breve lasso di tempo è anche un altro motivo per cui possono salutarti per qualche ora o qualche giorno. È raro che accada, ma in tal caso WhatsApp potrebbe pensare che qualcosa stia succedendo.

Il fatto che molte persone ti blocchino può essere dovuto a molte cose, WhatsApp considererà l’account sospetto di qualcosa e deciderà di bannarti finché non sarà chiaro cosa sta succedendo. È qualcosa che non dipende da te, quindi fai attenzione a ciò che invii alle altre persone, al tuo comportamento, ecc.

Accumulandone uno o più in un arco di tempo, WhatsApp potrebbe ritenere che tu abbia violato troppo le regole di utilizzo del suo servizio, quindi possono espellerti definitivamente come accennato prima, quindi devi stare attento.

Azioni di massa o automatiche

Svolgere attività in modo automatico o massivo senza l’intervento dell’utente, cioè tramite strumenti esterni, può essere rilevato come una cattiva pratica da WhatsApp e, in questo caso, presuppone un’espulsione definitiva dal servizio per sempre.

Questo tipo di azioni è da evitare poiché, come puoi vedere, possono lasciarti senza il tuo account WhatsApp, almeno con il numero di telefono con cui le hai eseguite.

numero di telefono sospetto

WhatsApp potrebbe avere qualche tipo di informazione in cui ha il tuo numero di telefono sotto i riflettori per aver svolto un qualche tipo di attività non proprio buona, quindi lo considererà sospetto e può portare a un’espulsione definitiva.

Account segnalato dagli utenti

Un altro motivo per cui puoi essere espulso da WhatsApp è dovuto al numero eccessivo di segnalazioni che altri utenti del servizio possono fare contro il tuo account per qualsiasi motivo, quindi fai attenzione a quali pratiche fai nell’applicazione che possono infastidire gli altri.

Ad esempio, avere un account aziendale e fare molto spam o cose simili diventano motivi più che sufficienti per qualcuno per segnalare il tuo account e WhatsApp rileva che è davvero così e lo chiude per sempre.

Utilizzo pesante dell’account

Questo è qualcosa di improbabile che possa accadere, ma sì, WhatsApp ha motivi più che sufficienti per espellerti se rileva che il tuo account viene utilizzato in modo intensivo, ovvero che vengono superati determinati tipi di limiti attualmente impossibili da raggiungere per chiunque..

Ad esempio, un invio massiccio di messaggi diventerebbe un’azione sospetta e massiccia che potrebbe essere rilevata come tale, quindi è necessario adottare precauzioni speciali.

Nomi di gruppi sospetti

Anche se può sembrare sciocco, WhatsApp sembra essere attento ai nomi che vengono dati ai gruppi che vengono creati nell’app e se noti che uno è sospetto, ha un termine illegale o per un altro motivo, è anche motivo di almeno il proprietario può essere espulso.

Qualcosa deve essere tenuto in considerazione, non sempre WhatsApp blocca un account temporaneamente o lo vieta per sempre è perché ha ragione, l’utente ha la possibilità di appellarsi a quell’uso o alla chiusura definitiva e per questo puoi contattare WhatsApp se pensi di averlo fatto sbagliato.

Quando si verifica una delle due situazioni, l’utente saprà cosa gli è successo perché quando entrerà in WhatsApp verrà informato che il suo account è stato ora bannato o vietato, nel primo caso potrebbe persino vedere un timer che indica quando tornerà su WhatsApp. Usa il tuo account come prima.

Al momento questi sono i motivi per cui WhatsApp può decidere di espellerti temporaneamente, quello che viene chiamato ban, o cacciarti definitivamente dal servizio, in seguito potrebbero aggiungersi altre cause, ma in questo momento sono queste e vanno prese in considerazione.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba