Applicazioni

Come estendere una rete wireless. Procedura dettagliata passo passo

Se possiedi un grande edificio o una vasta proprietà e desideri l’accesso a Internet ovunque, probabilmente dovrai estendere una rete wireless. Questa estensione ti consentirà di mantenere un forte segnale wireless su un’area molto più ampia. Ti insegneremo come estendere una rete wireless.

Passo dopo passo

Passaggio 1) Imposta il router principale come stazione base. Assicurati che il router sia collegato al computer tramite un cavo Ethernet. Ciò ti consentirà di accedere direttamente al router.

  • Accedi al router da browser (nella barra degli URL: 192.168.0.1 o 192.168.1.1 sono quelli standard). Se hai abilitato una password, inserisci ora le tue credenziali di accesso e la password. Se non l’hai già fatto, l’impostazione standard per la maggior parte dei router è un login e una password di amministratore o admin.

Passaggio 2) Trova le impostazioni wireless di base, che dovrebbero trovarsi nella schermata di accesso principale o in «Impostazioni». Da qui, ti consigliamo di assicurarti che il tuo router trasmetta con il segnale più forte possibile: il maggior numero di Mbps o megabit al secondo disponibili.

  • Se non hai cambiato il nome della tua rete wireless o SSID, fallo ora e annotalo. Questo ti aiuterà a configurare il tuo ripetitore wireless.

Passaggio 3) Seleziona «Funzioni di riproduzione» o «Impostazioni di riproduzione del segnale» o qualsiasi voce di menu che menziona la riproduzione. Da qui, ti verrà data un’opzione per abilitare la ripetizione wireless sulla tua rete.

  • A questo punto, imposterai il tuo router principale come stazione base. Assicurati di selezionare le funzioni della stazione base per questo router e non le impostazioni del ripetitore.

Passaggio 4) Immettere, quando richiesto, l’indirizzo MAC o Media Access Control, l’ indirizzo del router o del ripetitore che utilizzerai.

  • L’ indirizzo MAC del ripetitore wireless verrà stampato su un’etichetta situata sul retro dell’unità. L’indirizzo MAC avrà 12 caratteri. Saranno 8 gruppi di 2 caratteri separati da trattini o due punti, o 4 gruppi di 4 separati da punti (ad esempio 01-23-45-67-89-ab o 01:23:45:67:89:ab o 0123.4567. 89ab).

Passaggio 5) Scollega il cavo Ethernet dalla stazione base e collegalo al tuo ripetitore o router secondario che fungerà da ripetitore wireless. Accedi nuovamente al router utilizzando un browser Web e l’URL di accesso 192.168.0.1 o 192.168.1.1.

Passaggio 6) Vai alle impostazioni di base e assicurati che il tuo ripetitore wireless comunichi con la rete wireless corretta digitando l’SSID specifico che hai utilizzato per la tua stazione base.

Passaggio 7) Abilitare le funzioni di ripetizione del segnale nel menu delle impostazioni di ripetizione. Per il tuo ripetitore wireless, assegnerai un indirizzo IP (protocollo Internet) specifico.

  • I primi set devono essere 192.168.0 (o 192.168.1) e devi inserire l’ultima cifra. È possibile inserire qualsiasi numero compreso tra 1 e 255. Annotare questo nuovo indirizzo IP perché sarà necessario per accedere al ripetitore wireless se sarà necessario modificare le impostazioni in futuro.

Passaggio 8) Immettere l’indirizzo MAC della stazione base. L’indirizzo MAC della stazione base si trova sul retro dell’unità su un’etichetta e sarà simile all’indirizzo MAC del ripetitore wireless.

Passaggio 9) Salva queste impostazioni e scollega il ripetitore dal computer.

Passaggio 10) Trova una posizione adatta per il tuo ripetitore wireless. Dovrebbe trovarsi all’interno dell’area del segnale Wi-Fi nota, ma vicino ai limiti. In questo modo otterrai la massima estensione del segnale.

Un buon extender Wi-Fi può portare il tuo segnale Wi-Fi negli angoli più remoti della tua casa in modo da poter utilizzare il tuo Alexa, laptop o Switch da qualsiasi stanza. Se posizionati correttamente, alcuni extender possono persino diffondere quel felice succo Wi-Fi nel cortile di casa, così puoi guardare Netflix a bordo piscina.

I migliori ripetitori, booster e range extender Wi-Fi

Questi sono gli extender, i booster e i ripetitori Wi-Fi che consigliamo per configurare una rete domestica ad ampio raggio.

Nella maggior parte dei design per la casa, i modelli a prezzo più basso di TP-Link o BrosTrend saranno efficaci. Ci piace il TP-Link AC1200 WiFi Range Extender per il suo design compatto (si collega a una presa a muro) e la valutazione complessiva elevata.

Per una soluzione più robusta, scegli il Wi-Fi Range Extender NETGEAR, che connette fino a 50 dispositivi ed estende il segnale Wi-Fi fino a 2.500 piedi quadrati.

Come funzionano gli extender Wi-Fi?

Gli extender Wi-Fi funzionano collegandosi in modalità wireless al router e ripetendo il segnale. Questo rende il segnale più forte, così puoi captarlo da più lontano. L’unico trucco? Gli extender spesso rallentano un po’ il segnale mentre passa attraverso un altro dispositivo prima che ti raggiunga.

Chi ha bisogno di un extender, ripetitore o ripetitore Wi-Fi?

Il router medio è progettato per trasmettere un segnale Wi-Fi fino a 150 piedi in spazi aperti. Quindi, se vuoi che il segnale Internet della tua casa raggiunga gli angoli della tua casa e l’intera proprietà, probabilmente dovrai fare qualche aggiustamento.

Le zone morte Wi – Fi sono la realtà quotidiana di vivere in una grande casa, avere un insolito design per la casa a più piani o avere annessi.

I materiali da costruzione domestici possono anche interferire con i segnali Wi-Fi. I muri interni in pietra o mattoni sono noti per creare zone morte. Anche elettrodomestici, specchi, pareti e pavimenti possono interferire con il segnale Wi-Fi di casa.

Questo non significa che tutti abbiano bisogno di un amplificatore o di un ripetitore (la maggior parte delle case no), ma per alcune persone potrebbero essere la soluzione che stanno cercando.

Come riparare le zone morte del Wi-Fi

La buona notizia è che le persone risolvono continuamente le zone morte del Wi-Fi. Le aziende trasmettono il Wi-Fi su vaste aree con layout complicati ogni giorno, quindi non è impossibile portare il Wi-Fi nel cortile di casa. O la soffitta. O la tua camera da letto.

Ecco tre passaggi che puoi provare a risolvere i problemi della zona morta Wi-Fi nella tua casa. Inizia con il primo e, se non sei d’aiuto, passa al successivo e così via.

  • Sposta il tuo router. Vuoi che il tuo modem e router siano uno accanto all’altro e il più vicino possibile al centro della casa.
  • Cambia la tua lunghezza d’onda. 2,4 GHz copre un’area più ampia, ma non è così veloce. La lunghezza d’onda di 5 GHz è più veloce, ma non va così lontano e non passa attraverso i muri così come i 2,4 GHz. Puoi provare a passare da una all’altra per vedere se ottieni risultati migliori. Non sapevi che potevi cambiare? Provalo.
  • Ottieni un range extender wireless. Puoi posizionare un extender a metà strada tra una zona morta e il router, fungendo da ponte tra le aree ricche di Wi-Fi e le zone morte.

Quanto lontano può trasportare un segnale il mio router senza un amplificatore, un extender o un ripetitore?

Senza l’aiuto aggiuntivo di amplificatori e simili, un router può trasmettere un segnale all’interno di un’area limitata di circa 150 piedi (a seconda del tipo di router che hai). Booster, extender e ripetitori possono diffondere il segnale Wi-Fi molto più lontano, fino a 2.500 piedi.

Per immaginare la portata del Wi-Fi integrato del router, pensa a una bolla di 150 piedi attorno al router. Questo include su, giù e da lato a lato. Qualsiasi cosa al di fuori di quella bolla non avrà Wi-Fi.

In molte case, ciò crea zone morte Wi-Fi nel garage, nel seminterrato, nelle camere da letto al piano superiore, nelle tane, nel cortile e in qualsiasi altra parte della casa. Camminare in queste aree farà sì che i tuoi dispositivi vadano offline e nemmeno le apparecchiature per la casa intelligente in quelle aree saranno online.

È qui che entrano in gioco booster, extender o ripetitori Wi-Fi. I più deboli estendono la copertura fino a 800 piedi di distanza dal router, mentre i più robusti possono estendere il tuo hotspot Wi-Fi fino a 2.000 piedi.

Suggerimenti degli esperti: bande, router e altro

L’acquisto di un extender, booster o ripetitore non è l’unico modo per ottenere il massimo dalla tua connessione Wi-Fi. Ecco alcune cose che puoi fare prima (gratuitamente!) per velocizzare il tuo Wi-Fi e ottenere il massimo dalla tua esperienza su Internet.

Scegli la banda giusta per la migliore copertura Wi-Fi

La maggior parte dei router sono dual band, il che significa che puoi selezionare tra due diverse frequenze (note anche come bande). Queste bande sono la gamma a 2,4 GHz e la gamma a 5 GHz.

Se vivi in ​​una zona meno popolata e il tuo problema è che non puoi ottenere il Wi-Fi in una camera da letto sul retro, la tua portata Wi-Fi potrebbe essere aumentata semplicemente passando alla banda a 2,4 GHz. La banda a 2,4 GHz è migliore per attraverso pareti e mobili e puoi persino portare il Wi-Fi nel tuo giardino.

È possibile trovare la frequenza del router verificando con il produttore o riconfigurando il router e modificandolo su un’altra lunghezza d’onda. Se desideri saperne di più, HowStuffWorks.com ha alcune informazioni eccellenti (anche se piuttosto tecniche) che possono aiutarti a capire come funziona il tuo Wi-Fi e come selezionare la lunghezza d’onda migliore per il tuo router.

Posizionamento del router 101

Puoi anche provare a spostare la tua attrezzatura per ottenere un segnale migliore (l’abbiamo provato e aiuta). Ad esempio, se il modem e il router si trovano nel seminterrato o in un ripostiglio da qualche parte, questa potrebbe essere la causa delle zone morte del Wi-Fi.

Per iniziare, prova a spostare il modem e il router al centro della casa. Posizionare l’attrezzatura in una posizione centrale e lontano dalle pareti interne. Dovrebbero anche essere rimossi da mobili pesanti come scaffali, elettrodomestici, vetro e altri ostacoli.

Se questi suggerimenti non ti aiutano, il tuo ufficio a casa o la sala giochi sono troppo lontani o hai un arredamento raffinato che ti rovinerebbe con un router, allora potresti voler esaminare un amplificatore, un extender o un ripetitore.

Ricorda solo che questi dispositivi possono rallentare leggermente la velocità della tua connessione Internet domestica. Ma una connessione lenta può essere meglio di nessuna connessione. E se il tuo obiettivo principale è quello di diffondere un po’ di più la felicità del Wi-Fi, i range extender, i booster e i ripetitori Wi-Fi ti aiuteranno a fare proprio questo.

Come funzionano gli extender Wi-Fi?

  • Un extender Wi-Fi si connette al router nello stesso modo in cui si connette qualsiasi altro dispositivo (come un laptop o un tablet). Come un router, trasmette un segnale omnidirezionale, che è un modo elegante per dire che trasmette il segnale in tutte le direzioni. Un extender prende il segnale Wi-Fi dal router e lo ripete su un’area più ampia.

Ci sono router che hanno la capacità integrata di trasmettere in una vasta area?

  • Sì, puoi ottenere un sistema router mesh per circa $ 250. Questo sostituisce il router e estende anche la portata di un sistema Wi-Fi domestico. Il sistema Eero Wi-Fi Mesh di Amazon funziona come un router e un sistema extender in uno. La sua ampia area di copertura di 5.000 piedi quadrati dovrebbe tenerti felicemente in streaming da qualsiasi punto della casa.

Booster, ripetitori ed estensori rallentano la mia connessione Internet?

  • Sì, booster, ripetitori ed estensori possono rallentare la velocità di Internet. Questo perché i tuoi dispositivi si connettono prima all’extender, quindi l’extender si connette al tuo modem/router, che quindi si connette a Internet. Booster, extender e ripetitori estendono la tua infrastruttura di rete Wi-Fi, quindi possono causare rallentamenti particolarmente evidenti durante il gioco, l’utilizzo di una VPN, il trasferimento di file di grandi dimensioni o il caricamento di foto o video.

Un extender Wi-Fi funzionerà con un Nintendo Switch, Xbox o un altro sistema di gioco?

  • Sì, un extender Wi-Fi si collegherà a una Xbox, Nintendo Switch o alla maggior parte degli altri tipi di sistemi di gioco. Ricorda solo che booster, extender e ripetitori possono rallentare la tua connessione Internet, il che può rendere difficile il gioco.
  • Se hai velocità di download di 100 Mbps o più, potresti non notare il rallentamento. Ma se hai una velocità di connessione Internet lenta in campagna di circa 12 Mbps, noterai che extender e ripetitori, in particolare, rallentano la velocità di Internet, rendendo il gioco online quasi impossibile.
  • Questo può essere un problema se speri di collegare il tuo Nintendo Switch o Xbox nel seminterrato. I dispositivi collegati all’extender o al booster avranno velocità Internet inferiori rispetto al resto della casa. In tal caso, potrebbe valere la pena spostare il sistema di gioco al piano di sopra o il router e il modem al piano di sotto.

Post correlati

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Botón volver arriba